La sfida: Chrysler in volo col sigillo Fiat

659 0
659 0

Il salone di Detroit sembra il palcoscenico ideale per sancire il successo dell’operazione “Fiat America”

Milano, 10 gennaio 2011 – Il salone di Detroit, che apre i battenti lunedi’ 10 gennaio, sembra il palcoscenico ideale per sancire il successo dell’operazione “Fiat America”. Chysler ha archiviato il 2010, il primo anno sotto la guida di Sergio Marchionne, con vendite in aumento del 17 per cento sul territorio degli Stati Uniti. Un balzo superiore a quello del mercato Usa, cresciuto nel 2010 dell’11,1%. E’ un risultato davvero importante, che rende piu’ vicino l’annunciato sbarco in Borsa del nuovo titolo.
 

A contribuire alla svolta di fine anno di Chrysler e’ stato soprattutto il successo della Jeep Grand Cherokee, le cui vendite in dicembre sono aumentate del 211%. E proprio la Grand Cherokee e il nuovo Dodge Durango, sono stati inclusi tra i finalisti per il titolo di “North American Truck of the Year”, che sara’ assegnato lunedi’ a Detroit.
 

Sono indici di salute importanti, in netto contrasto con la depressione del mercato europeo e italiano. L’augurio e’ che proprio dall’America arrivi quel vento di ripresa capace di trasformare le magre previsioni del 2011 in un panorama meno cupo. Che dietro il brindisi per il successo Chysler ci sia il sigillo Fiat, e’ un segnale confortante.
 

Ultima modifica: 16 Novembre 2017