Honda mette un pizzico di Brio La Citycar che guarda a Oriente

742 0
742 0

Parte dalla Thailandia l’avventura della supercompatta giapponese che coniuga una tecnologia avanzata a bassissimi costi

Roma, 1 dicembre 2010 – Honda all’assalto del mercato indiano e di quello thailandese. Punto di partenza: la 27/ma edizione del Thailand International Motor Expo, palcoscenico ideale per lanciare Brio, la sua nuova supercompatta che sara’ introdotta proprio in Thailandia e in India dal prossimo marzo. Studiata e sviluppata per aree, come quelle asiatiche, in cui la densita’ del traffico obbliga a contenere le dimensioni delle auto, Brio si avvale di una progettazione tecnologicamente limitando al minimo i costi.
 

Per la produzione della Brio verranno infatti sfruttate competenze e capacita’ industriali locali che sono gia’ state consolidate nella fabbricazione di scooter e moto, compresa la componentistica e lo stampaggio delle lamiere. Lunga 3 metri e 61, larga 1 metro e 68 e alta 1 metro e 47, Brio ha una linea moderna, riconducibile ad altre Segmento A lanciate recemente per i mercati asiatici, e sicuramente molto diversa dalla Jazz.
 

Per il momento Honda non ha diffuso dettagli sulla motorizzazione, precisando soltanto che il consumo rientrera’ nel limite dei 5 litri per 100 km, qualita’ necessaria per poter essere classificata come eco-car  dal Governo thailandese. In questo modo la citycar giapponese potra’  beneficiare dei contributi e delle facilitazioni del caso, uno dei motivi per cui molti costruttori stanno investendo nel Paese.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017