Fiat, in arrivo 34 nuovi modelli L’Alfa Romeo sara’ la regina

1932 0
1932 0

L’amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne, ha presentato il Piano Fiat per i prossimi 5 anni: ben 7 nuovi modelli riguardano direttamente l’Alfa Romeo

Torino, 21 aprile 2010 – L’amministratore delegato del Lingotto, Segio Marchionne, durante la presentazione del piano agli analisti finanziari, ha annunciato che nei prossimi 5 anni il gruppo Fiat lancera’ sul mercato 34 nuovi modelli, ai quali si aggiungeranno 17 restyling. Di questi, due terzi saranno realizzati da Fiat e un terzo da Chrysler. Tra questi arrivera’ un modello ingresso B che arrivera’ nel 2012 e una nuova city car, che sara’ presentata nel 2013. Nello stesso anno verra’ effettuato il restyling a Croma, Multipla e Ulisse. Inoltre, per l’Alfa Romeo sono previsti  7 nuovi modelli e 2 restyling. 

 

Sempre nel Piano 2010-2014, c’e’ anche il mercato brasiliano – gia’ il ‘numero uno’ nel 2009, dove l’azienda ”prevede di consolidare la sua posizione di leadership” – e l’America Latina in generale. In Brasile, in particolare, e’ prevista una crescita del 7,4%. Le auto vendute, secondo le previsioni illustrate agli analisti finanziari riuniti al Lingotto, passeranno da 3 a 4,3 milioni.

<<Tutti hanno dovuto riconoscere che tutti i nostri obbiettivi sono stati raggiunti, se non superati, dal 2004 alla fine del 2008>>. Lo ha sottolineato l’ad della Fiat Sergio Marchionne che, parlando agli analisti finanziari riuniti al Lingotto di Torino, ha osservato che questo percorso e’ poi stato interrotto dalla crisi globale che ha colpito <<centinaia, migliaia di famiglie e anche la nostra azienda>>.

Obiettivi che, ha sottolineato Marchionne, sono stati raggiunti <<grazie a un team di persone determinate, che
hanno affrontato la concorrenza globale come una sfida e non come una minaccia, nei quali la visione del futuro
non e’ un sogno ma un obiettivo da trasformare in realta’. E questi -ha concluso- sono gli attributi piu’ importanti che un’azienda possa avere e che hanno permesso alla Fiat di porre le basi per il futuro>>.

Obiettivi che, ha sottolineato Marchionne, sono stati raggiunti <<grazie a un team di persone determinate, che
hanno affrontato la concorrenza globale come una sfida e non come una minaccia, nei quali la visione del futuro
non e’ un sogno ma un obiettivo da trasformare in realta’. E questi -ha concluso- sono gli attributi piu’ importanti che un’azienda possa avere e che hanno permesso alla Fiat di porre le basi per il futuro>>.

In questo quadro, aumenteranno anche le vendite della Fiat in Brasile e supereranno quota 1 milione (oggi arrivano a 737 mila auto), con un incremento del 6,5%. In tutta l’America Latina, la Fiat prevede di vendere 1 milione e 125 mila auto, con un incremento dei volumi del 6,8%, pari al 15,8% del mercato.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017