Presentato il piano per Chrysler Ventuno modelli per il 2014

941 0
941 0

Programma presentato nel quartier generale di Aburn Hills

{{IMG_SX}}Ventuno modelli entro il 2014, tre piattaforme in condivisione con Fiat. Sono due punti del piano quinquennale di rilancio della Chrysler presentato dall’ad Sergio Marchionne nel quartier generale di Auburn Hills davanti a una platea di 450 persone, tra cui John Elkann, Andrea Agnelli (componente del board Fiat) e Alessandro Nasi (consigliere di Exor e responsabile del business di Cnh).

 

“Una grandissima giornata per Chrysler”. Cosi’ Sergio Marchionne ha definito la grande maratona organizzata per presentare il piano di rilancio della casa automobilistica americana. “Mi sento come il quinto marito di Zsa Zsa Gabor. So cosa devo fare ma non so se riusciro’ a renderlo interessante”, ha esordito Marchionne aprendo i lavori della lunga giornata. “La nuova Chrysler e’ stata parsimoniosa -ha aggiunto – e nelle spese sono stati tagliati i costi fissi”. Il manager ha dunque sottolineato che “questo e’ il giorno della squadra di vertice – ha detto prima di lasciare la parola ai responsabili dei marchi – e spero che venga colto lo spirito e la passione con i quali il managment sta lavorando per dare vita ad un gruppo dinamico e competitivo”.

 

Il presidente di Chrysler Kidder ha dichiarato: ”Alla Chrysler Sergio ha iniziato a formare un nuovo team di comando agile e dotato di esperienza”. ”Sergio e la sua squadra stanno reinventando il modello di business di Chrysler in uno con vere economie di scala globale, con una forte attenzione ai marchi. La squadra ha lavorato incessantemente negli ultimi mesi per lo sviluppodella strategie e dei piani che permetteranno a Chrysler di guardare avanti, e di farlo velocemente. La squadra e’ tutta qui oggi e come vedete e’ un gruppo motivato.
Sergio, la sua squadra, i dipendenti di Chrysler, il nuovo consiglio di amministrazione vogliono fare di questa societa’ una grande public company e restituire il prestito concesso dai governi americano e canadese”.
”La priorita’ e’ quella investire per creare un brand e un’offerta prodotti che piace” aggiunge Kidder, evidenziando
come in Chrysler non c’e’ ”business as usual a Chrysler”. C’e’ un incredibile impegno ed energia al cambiamento. Chrysler avra’ anche un nuovo logo aziendale: registrato il 29 settembre, e’ caratterizzato da un disegno piu’ moderno e da una stilizzazione delle ali attorno all’elemento centrale e non riporta piu’ il marchio ovale al centro ma la scritta Chrysler su fondo blu.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017