Hypermotard 796

1254 0
1254 0

La nuova Hypermotard 796 esteticamente mantiene l’impatto visivo della 1100, rispetto alla quale presenta una serie di evoluzioni e aggiornamenti

{{IMG_SX}}La nuova Hypermotard 796 esteticamente mantiene l’impatto visivo della 1100, rispetto alla quale presenta una serie di evoluzioni e aggiornamenti. Il peso a secco e’ di soli 167 Kg, ben 12 kg in meno rispetto alla sorella di maggior cubatura, il che fa intuire l’utilizzo del procedimento “Vacural” per la realizzazione dei carter motore, come gia’ avviene sulla gamma superbike. Con un’altezza sella di 825 mm, la Hypermotard 796 e’ piu’ bassa di 20 mm per offrire un piu’ saldo appoggio dei piedi a terra a piloti di tutte le stature. Il motore bicilindrico a 2 valvole raffreddato ad aria e con radiatore per l’olio, e’ completamente nuovo e raggiunge una potenza di 81 CV con un picco di coppia di 75,5 Nm. I progettisti Ducati hanno avuto un occhio di riguardo per i consumi, che si attestano su una media 4,8 litri/100 km (20,8 km/l circa), e per le emissioni inquinanti, abbondantemente entro i limiti della normativa Euro3.

 

{{IMG_SX}}La frizione, multidisco in bagno d’olio, e’ del tipo APTC con antisaltellamento, precisa e morbida da azionare, per rendere la 796 desiderabile anche da un pubblico meno esperto. Le sospensioni dovrebbero riprendere quanto gia’ visto sulla 1100 versione base, quindi forcella Marzocchi e monoammortizzatore Sachs. Restano al loro posto anche il monobraccio e i bei cerchi a razze sdoppiate che calzano pneumatici Bridgestone da supersportiva nelle misure 120/70 e 180/55. Le colorazioni disponibili sono tre: Dark con serbatoio e “becco” in nero opaco, telaio nero e cerchi neri, oppure, in alternativa, con il serbatoio in bianco opaco. C’e’ poi la tradizionale livrea rosso Ducati, con telaio rosso e cerchi neri. Come per il Monster 696, anche l’Hypermotard potra’ godere degli incentivi statali alla rottamazione spettante a tutti i motocicli con potenza non superiore ai 60 kW . L’Hypermotard 796 infatti con i suoi 59,6 kW, rientra nell’elenco delle moto che fino al 31 dicembre 2009 potranno godere del contributo statale di 500 euro a fronte della rottamazione di ciclomotori e motocicli di categoria Euro 0 ed Euro 1. Anche in questo caso Ducati ha deciso, insieme ai propri Concessionari, di raddoppiare l’ecoincentivo portando a 1.000 euro il contributo per questo nuovo modello. Il risultato e’ davvero allettante perche’ significa che da fine ottobre l’Hypermotard 796 Dark potra’ essere acquistata al prezzo di 7.990 Euro c.i.m., contro gli 8.990 Euro del listino 2010.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017