Abarth 695, tributo Ferrari

734 0
734 0

Dalla collaborazione tra due marchi storici del motorismo di casa nostra con la passione per le corse e la velocita’ nasce un nuova piccola bombetta del redivivio blasone dello Scorpione

{{IMG_SX}}Dalla collaborazione tra due marchi storici del motorismo di casa nostra con la passione per le corse e la velocita’ nasce un nuova piccola bombetta del redivivio blasone dello Scorpione. L’Abarth 695 Tributo Ferrari vuole cogliere la piu’ intima natura della sportivita’ tipicamente italiana nell’universo automobilistico con un modello particolarmente estremo dal punto di vista della meccanica e dell’allestimento: per i clienti Abarth e’ l’occasione per elevarsi a un gradino di sportivita’ ancora superiore rispetto ai modelli gia’ presenti in gamma. Sull’esterno in colore rosso Scuderia spiccano gli specchi laterali in fibra di carbonio ed elementi verniciati in grigio Corsa (ruote e prese d’aria anteriori).

 

{{IMG_SX}}Gli interni sono altrettanto personalizzati con sedili “Abarth Corsa by Sabelt” in pelle nera, con guscio e fondello cuscino in carbonio (pesano 10 chili in meno rispetto a quelli di serie). La nuova Abarth 695 “Tributo Ferrari” presenta alcune peculiarita’ tecniche realizzate dai tecnici Abarth e Ferrari: il piccolo 4 cilindri 1.4 T-Jet con turbocompressore a geometria fissa e’ stato potenziato fino a sfondare quota 180 CV a 5.750 giri, con un picco di coppia pari a 230 Nm a 3.300 giri. A questo e’ ora abbinato un cambio MTA (Manual Transmission Automated), meccanico elettroattuato con comandi al voltante. Modifiche anche all’assetto e impianto frenante: dischi freno scomponibili (diametro 284 mm) con disco pinza fissa a quattro pistoncini, entrambi prodotti da Brembo, e ammortizzatori specifici.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017