La Nissan Gt-R entra nel Guinness World Record

849 0
849 0

Il Giappone ha una nuova icona sportiva: la Nissan GT-R, oramai famosissima supercar multi-performance, fin dalla sua presentazione ha sbalordito per le sue prestazioni da purosangue, ma anche per il suo incredibile equilibrio tra potenza e versatilita’ di guida

Il Giappone ha una nuova icona sportiva: la Nissan GT-R, oramai famosissima supercar multi-performance, fin dalla sua presentazione ha sbalordito per le sue prestazioni da purosangue, ma anche per il suo incredibile equilibrio tra potenza e versatilita’ di guida. Progettata per diventare una nuova leggenda della tradizione sportiva giapponese e per celebrare la grande esperienza di Nissan nella creazione di supercar, Nissan GT-R ha stupito tutto il mondo. Le linee tese, muscolose ed eleganti della sua carrozzeria avvolgono un cuore meccanico dalle performance eccezionali: un propulsore da 3.8 litri, interamente costruito a mano, in grado di sviluppare 485 CV e 588 Nm di coppia, duttile ed eclettico, facile da guidare anche per i piloti meno esperti. Di lei si e’ detto che “e’ uno dei veicoli piu’ veloci al mondo”: 7′:26″ 70 e’ stato il suo ultimo tempo record al Nordschleife, la sezione storica del famoso circuito tedesco del Nu’rburgring nello scorso mese di aprile. Oggi, GT-R ha raggiunto un altro importante traguardo. Non e’ piu’ semplicemente “una delle sportive piu’ veloci”, ma e’ diventata ufficialmente “la vettura 4 posti prodotta in serie con la piu’ veloce accelerazione al mondo” (0-100 km in 3,5 secondi). Grazie a questo risultato, registrato in occasione del precedente record che la supercar di casa Nissan ha realizzato sempre sul circuito del Nu’rburgring nell’aprile 2008, la Nissan Italia ha iscritto ufficialmente la GT-R nel Guinness World Records. Questo nuovo primato ha permesso a GT-R di partecipare allo “Show Dei Record” nella puntata andata in onda su Canale 5 il 14 maggio scorso. Un altro prestigioso riconoscimento da aggiungere al lungo medagliere di premi assegnati a GT-R (oltre 12 in tutto il mondo).

Ultima modifica: 16 Novembre 2017