Tata: senza aiuti tagli a Jaguar

942 0
942 0

Lo ha dichiarato Ratan Tata in una intervista

{{IMG_SX}}Ratan Tata, presidente dell’omonimo gruppo automobilistico, ha annunciato il taglio di 15.000 posti di lavoro nella controllata Jaguar se il governo inglese non garantisce aiuti. Lo scrive l’agenzia indiana PTI, riprendendo una intervista dello stesso Ratan Tata alla inglese Sky News. Per il partner della Fiat, ”i tagli saranno necessari se il governo (inglese) non garantira’ un prestito di 500 milioni di pounds (circa 464 milioni di euro, ndr) alla societa”’. Ratan Tata, che siede nel consiglio di amministrazione della Fiat, ha spiegato che i tagli avverranno tutti in Gran Bretagna. ”Se i fondi non sono disponibili, una societa’ non puo’ esistere. Cosi’ si e’ costretti a licenziare e tagliare esuberi, fermare le produzioni, cosi’ come e’ gia’ successo nel Regno Unito”, ha detto Tata nell’intervista.  A causa della crisi, dallo scorso gennaio la Jaguar avrebbe gia’ tagliato 450 posti di lavoro, tra i quali quelli di 300 manager.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017