L’ammiraglia S80 lancia il nuovo motore diesel da 2.4 litri

934 0
934 0

Ci vuole un certo coraggio per riproporre, in tempi di crisi profonda dell’auto, una ammiraglia lunga quasi 5 metri che costa piu’ di 40 mila euro (e che nella versione extralusso Executive arriva a sfiorare i 60 mila). Questo coraggio la Volvo lo ha avuto nei confronti della S80, modello al top della gamma della Casa svedese

{{IMG_SX}}Ci vuole un certo coraggio per riproporre, in tempi di crisi profonda dell’auto, una ammiraglia lunga quasi 5 metri che costa piu’ di 40 mila euro (e che nella versione extralusso Executive arriva a sfiorare i 60 mila). Questo coraggio la Volvo lo ha avuto nei confronti della S80, modello al top della gamma della Casa svedese, che trova estimatori soprattutto nei mercati asiatici e cinesi, ma che si presenta con caratteristiche interessanti anche per quelli domestici pur senza ricevere alcuna spinta significativa dagli incentivi statali.
La nuova S80, in passerella al Salone di Ginevra ed in commercio dal prossimo maggio, assomiglia molto alla versione che sostituisce pur con qualche particolare distintivo come il frontale, piu’ aggressivo e cattivo per “intimorire” chi se la ritrova sullo specchietto retrovisore, o come il nuovo motore turbodiesel di 2.4 litri capace di sviluppare 205 cavalli ed una coppia massima di 420 Nm pur riuscendo a percorrere 16 chilometri con un litro di gasolio nel ciclo misto. Maggiore potenza e minori consumi sono stati ottenuti dal classico 5 cilindri in alluminio grazie all’azione di due turbo, uno di dimensioni minori che offre una ripresa notevole gia’ a partire dai 1500 giri ed un secondo piu’ grande che entra in funzione quando l’auto e’ lanciata e regala una buona spinta quando il motore raggiunge un numero di giri superiore. Queste caratteristiche si traducono in uno sprint di appena 8″ per passare da 0 a 100 all’ora ed in una velocita’ massima di 230 all’ora.
 

 

{{IMG_SX}}Sulle strade tortuose che circondano Nizza e Montecarlo l’ammiraglia svedese si e’ dimostrata impeccabile garantendo nell’abitacolo condizioni di viaggio confortevoli e silenziose. Le poltrone in pelle sono comode ed accoglienti, la posizione di guida ideale con sedile e volante regolabili, la sensazione di lusso per la qualita’ dei materiali impiegati e per l’accuratezza dell’assemblaggio e’ diffusa. In piu’ ci sono tutti quegli apparati elettronici che rendono il modello al top della sicurezza attiva e passiva nella migliore tradizione Volvo. In cinque ci si sta comodi e lo spazio per le gambe e’ abbondante pur essendo l’auto lunga 4,85 metri (e larga 1,86). Il cambio automatico a 6 marce dispone di funzione sequenziale e si dimostra particolarmente efficace mantenendo il motore sempre in tiro. I prezzi annunciati oscillano tra 40.800 e 59.800 euro con una versione intermedia a 43.300 euro. Per il telaio sport si spenderanno 1600/1800 euro in piu’. Il motore 2.4 litri turbodiesel da 205 cv sostituira’ tutti gli altri sulla gamma, mentre sempre a maggio e’ annunciato l’arrivo di una versione depotenziata da 175 cv, leggermente meno veloce, ma con consumi ancor piu’ limati: con un litro di gasolio si dovrebbero sfiorare i 17 km.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017