Ginevra il salone della speranza

891 0
891 0

A Ginevra le italiane in primo piano con l’Alfa Romeo che presenta la MiTo GTA da 240 CV ancora concept ma gia’ impressionante e nuovi motori per 159, Brera e Spider: un Diesel 2 litri da 170 CV e un 4 cilindri turbo a iniezione diretta benzina da 200 CV con la piu’ classica delle cilindrate del Biscione, 1750 cc

{{IMG_SX}}A Ginevra le italiane in primo piano con l’Alfa Romeo che presenta la MiTo GTA da 240 CV ancora concept ma gia’ impressionante e nuovi motori per 159, Brera e Spider: un Diesel 2 litri da 170 CV e un 4 cilindri turbo a iniezione diretta benzina da 200 CV con la piu’ classica delle cilindrate del Biscione, 1750 cc. Lo stesso propulsore e’ l’anima della Lancia Delta Executive con cambio automatico a 6 rapporti in grado di toccare i 230 km/h messa accanto alla nuova gamma eco chic GPL per Ypsilon e Musa. Non scherza neppure l’Abarth Punto Supersport con meccanica SS da 180 CV mentre la stella sara’ la piu’ piccola del gruppo: la 500 Cabrio che con la tela scorrevole fa rivivere il mito della scoperta come fu negli anni ’50 la sua antesisgnana. Anche dalle parti di Modena non si sta in pace cosi’ Maserati mette il cambio automatico alla sua GranTurismo S e la Ferrari gioca con la sua 599 per offrire una versione HGTE che si annuncia ancora piu’ emozionante da guidare e una fantomatica 599XX ancora tutta da scoprire. Restando in Emilia, anche Lamborghini scagliera’ su Ginevra un vero e proprio tuono e le voci dicono che sara’ la Murcie’lago P670-4. Nel nome, la potenza. Anche Audi arriva in massa a Ginevra con la nuova A5/S5 Cabriolet e due varianti inedite quali la A4 Allroad, che replica piu’ in piccolo la formula gia’ vista con l’A6, e la TT-RS, la piu’ potente e rabbiosa di sempre con il suo 5 cilindri 2,5 litri turbo da oltre 300 CV capace di scaraventarla da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi.

 

La Citroen ripropone con la DS Inside un nome storico facendone rivivere pero’ lo spirito applicato a una gamma di vetture che comincera’ a fare presto capolino. La cugina Peugeot invece tenta la strada del crossover con la 3008 e presenta la 206 plus, avete letto bene: e’ il vecchio modello, ma con uno stile molto vicino alla 207 e un prezzo invece da saldo. Ford gioca a nascondino celando nel concept iosis Max la C-max di prossima generazione che, al contrario di quella attuale, si sdoppiera’ in due versioni da 5 e 7 posti. Honda invece da’ finalmente una sferzata di cavalli al suo Diesel con l’Accord S da 180 CV e fa debuttare ufficialmente di fronte al pubblico europeo la sua Insight, l’ibrida che punta a dare battaglia dura alla Toyota Prius, anche lei qui al debutto nel Vecchio Continente. Dalla Corea tre novita’ Hyundai. Marginali quelli della i20 a 3 porte e della i30 blue (versione a basse emissioni), sostanziale invece quella della ix-onic, concept che fa vedere come sara’ la nuova Tucson in arrivo nel 2010. Anche i cugini della Kia fanno sul serio con un altro concept pronto per la produzione, la N° 3, un monovolume piccolo dalle linee dinamiche pronto a dare battaglia a molti, Citroen C3 Picasso in primis. Anche Nissan presenta uno studio di stile che prefigura qualcosa di piccolo, un crossover per affiancare dal basso la Qashqai. Si chiama Qazana e contiene molti spunti originali. Il marchio di lusso Infiniti invece punta sul grosso con la Essence, un ibrido da 600 CV con abitacolo firmato da Louis Vitton mentre fa debuttare anche in Europa la sua G37 Cabrio.

Ultima modifica: 16 Novembre 2017