Il nuovo Motor Show italiano dal 18 al 21 giugno 2020

1531 0
1531 0

Il Milano Monza Open-Air Motor Show è stato presentato presso l’Auditorium HQ Pirelli. La manifestazione automobilistica che si svolgerà dal 18 al 21 giugno 2020, con apertura prolungata fino alle 24, e per la quale sono attesi 40 brand automobilistici e 500 mila visitatori.

Accanto ad Andrea Levy, Presidente e ideatore, e ad Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI, erano presenti Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia, Giuseppe Sala, Sindaco di Milano, e Dario Allevi, Sindaco di Monza, oltre al CEO di Pirelli Group, Marco Tronchetti Provera, che ha dato inizio alla presentazione, moderata da Maurizio Donelli responsabile delle pagine Motori del Corriere della Sera.

Milano Monza Open Air Motor Show dal 18 al 21 giugno 2020 4

In concept dell’Open-Air Motor Show

Il cuore pulsante sarà l’Autodromo di Monza, dove le case automobilistiche esporranno le novità e la gamma completa di prodotto e dove gli appassionati non avranno che l’imbarazzo della scelta tra sfilate di Formula 1 e regine del motorsport, test drive di ogni motorizzazione, esposizioni di auto classiche, moto, yacht, natanti e velivoli sia storici che contemporanei, oltre ai paddock colorati da modelli di supercar, hypercar e prototipi. Il pubblico potrà visitare tutte le aree della manifestazione fino alle 24, dal 18 al 21 giugno, con un orario prolungato che caratterizza la modernità e lo spirito innovativo di questo nuovo motor show.

Ciò che renderà Milano Monza Open-Air Motor Show irripetibile sarà la sua anima dinamica, una vera e propria rivoluzione nel concetto di Motor Show, il capovolgimento di un modello di presentazione delle proprie novità da parte delle case automobilistiche il cui apice sarà la Milano President Parade, la preview in movimento dell’esposizione di Monza che sarà la fusione tra lo spirito innovativo dell’evento e l’anima fashion e glamour della città.

Milano sarà palcoscenico di una parata esclusiva che si svolgerà mercoledì 17 giugno 2020 e che vedrà anteprime mondiali e italiane sfilare tra il pubblico, guidate dai massimi esponenti delle case automobilistiche che ne saranno piloti, in un percorso suggestivo dal Castello Sforzesco a piazza Duomo. Davanti al simbolo di Milano le première resteranno in esposizione per appassionati e turisti fino a tarda serata, quando ripartiranno e prenderanno la strada diretta all’Autodromo.

Proprio all’Autodromo, il giorno dopo, si terrà la Monza President Parade, quella sulla pista di Formula 1 che rappresenterà l’inaugurazione della prima edizione di Milano Monza Open-Air Motor Show, giovedì 18 giugno 2020. Ai nastri di partenza i rappresentanti delle case con le auto giudicate più rappresentative di ciascun brand: alle novità della sfilata milanese si aggiungeranno modelli del motorsport e del mondo heritage.

L’autodromo di Monza al centro

Il Monza Eni Circuit dal 18 al 21 giugno 2020 si trasformerà e sarà pronto ad accogliere gli appassionati di motori, i quali possono già acquistare il biglietto d’ingresso su TicketOne e sul www.milanomonza.com (€ 20 biglietto standard, € 15 ridotto, € 15 ingresso serale dopo le 19,
€ 10 ridotto ingresso serale).

L’Autodromo si accenderà di tutti i colori della passione: le novità di prodotto, la gamma completa e le anteprime delle case automobilistiche saranno in mostra su stand modulari nell’Area Roccolo, uno spazio verde all’aperto, di una superficie di oltre 60 mila metri quadri. Ogni brand metterà in mostra il meglio della propria produzione, vetture di tutti i segmenti che saranno anche a disposizione per il pubblico: i test drive, di tutte le motorizzazioni incluse quelle elettriche, partiranno dalla zona paddock e si svilupperanno su percorsi city, cross country, sulla pista di Formula 1 e sulla vecchia parabolica. Per gli amanti dei fuoristrada ci sarà un’intera area dedicata alla prova su strada di 4×4 di tutte le marche, l’Experience Off-Road.

In contemporanea a Milano, dal 18 al 21 giugno, si svolgerà il Focus Auto elettriche, l’approfondimento sulla mobilità sostenibile gratuito per il pubblico, con possibilità di test drive di tutti i modelli elettrici e ibridi plug-in, oltre a tavole rotonde e convegni sulle tematiche ambientali, sulle motorizzazioni green, la componentistica del motorsport e la micromobilità.

All’interno dell’Area Gerascia situata nell’Autodromo si svilupperà la storia dell’automobile in tutto il suo splendore, in una sezione organizzata in collaborazione con il collezionista Corrado Lopresto, che darà spazio alla storia dell’industria automobilistica italiana e alla tradizione dei grandi carrozzieri. Insieme alle auto classiche di pregio anche un approfondimento sul mondo dei trasporti a più ampio respiro che comprende barche, aerei e moto contemporanei e storici.

Il paddock accanto ai box sarà dedicato all’adrenalina rappresentata dalle supercar, dalle hypercar e dai modelli che sono diventati grandi nel motorsport e che verranno esposte nei Supercar Paddock e Motorsport Paddock dalle case automobilistiche e dai collezionisti dal 18 al 21 giugno. I box utilizzati dai team di Formula 1 saranno sede di approfondimenti dei brand sulle diverse anime degli sport automobilistici. Completeranno l’allestimento del nuovo Motor Show aree dedicate all’intrattenimento del pubblico e allo street food.

Grandi protagonisti di Milano Monza Open-Air Motor Show saranno i collezionisti privati e i proprietari di supercar per i quali sono in programma sfilate, raduni e giri in pista, sia parabolica che sul circuito di Formula 1, fedeli portabandiera all’anima dinamica della manifestazione.

Durante la manifestazione le vie e le piazze del centro di Monza saranno location di eventi e meeting organizzati da club e collezionisti e, grazie al lavoro di concerto della Regione Lombardia, tutto il territorio lombardo sarà coinvolto nella grande festa automobilistica dal 18 al 21 giugno con sfilate, raduni e manifestazioni all’insegna della passione per le quattro ruote.

All’interno del calendario eventi del Milano Monza Open-Air Motor Show è confermato il Gran Premio Parco Valentino, il tour per 200 equipaggi selezionati tra supercar e prototipi, che si svolgerà domenica 21 giugno 2020 con arrivo nella pista di Formula 1.

Le dichiarazioni

Marco Tronchetti Provera, Executive Vice President and CEO Pirelli Group

Milano Monza Open-Air Motor Show è un’altra grande occasione che Milano ha saputo cogliere e che trova in questa città una sede naturale. Qui sono nati costruttori automobilistici che hanno scritto la storia: Alfa Romeo, Autobianchi, Bianchi Automobili, Innocenti, Isotta Fraschini, Iso Rivolta. Oltre ai tanti carrozzieri come Boneschi, Castagna, Carrozzeria Touring, Carrozzeria Sala, Zagato. Auto, tecnologie e uomini di una stagione straordinaria della quale Milano è stata protagonista. Qui è nata la nostra società, ormai quasi 150 anni fa, qui sono radicate tutte le sue funzioni. Come il reparto di ricerca e sviluppo, dove vengono progettati gli pneumatici per la Formula 1, laboratorio a cielo aperto per i nostri tecnici, ma anche gli altri prodotti che coniugano prestazioni, sicurezza e sostenibilità. Per questo ci sentiamo orgogliosamente tra i protagonisti di Milano Monza Open-Air Motor Show che, grazie alla formula “open air”, sarà una vera e propria festa per Milano e Monza.”

Andrea Levy, Presidente Milano Monza Open-Air Motor Show

Con Milano Monza Open-Air Motor Show il sistema automobilistico e il territorio italiani si giocano una grande partita, perché stiamo proponendo una manifestazione con un format creato per riavvicinare il pubblico all’automobile in tutte le sue motorizzazioni e per permettere alle case automobilistiche di esporre il meglio della propria produzione, in una situazione diametralmente opposta rispetto quella dei saloni internazionali evidentemente in sofferenza, in una location, quella dell’Autodromo, che è spettacolare e ci consente di sfruttare tutte le sue aree, dedicandole alle diverse anime del nostro motor show. Milano Monza Open-Air Motor Show conta di richiamare un pubblico di 500.000 visitatori per vedere l’esposizione di oltre 40 case automobilistiche, oltre alle sfilate dinamiche nei viali e nelle piste dell’Autodromo di anteprime, Formula 1 e modelli del motorsport, auto classiche, supercar e prototipi. La regina delle nostre parate sarà la Milano President Parade, la sfilata di anteprime che arriverà fino a piazza Duomo, guidate dai presidenti delle case automobilistiche affiancati da membri e rappresentanti degli head quarter internazionali, nella piazza simbolo della città che è patria indiscussa della moda mondiale”.

Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI

L’auto sta vivendo una vera e propria rivoluzione. Rivoluzione totale. Rivoluzione del suo ruolo nel sistema-mobilità; rivoluzione nell’alimentazione, avviata, ormai, sulla strada dell’elettrificazione; rivoluzione in materia di sicurezza, con tecnologie che stanno elevando gli standard a livelli, fino a ieri, inimmaginabili; rivoluzione nel rapporto con l’uomo, il quale rimarrà alla guida, anche se non sarà più al volante. È evidente che questa rivoluzione totale impone anche di rivoluzionare il modo di presentare la nuova protagonista della mobilità. Una formula nuova – più dinamica, più viva, più veloce, più emozionante – in spazio nuovo: il più dinamico, vivo, veloce ed emozionante tra gli spazi dedicati all’auto: il ‘Tempio della Velocità’, quel ‘Monza Eni Circuit’ che tutto il mondo ci invidia: il circuito più veloce, più spettacolare e più amato da tifosi e appassionati di tutto il mondo. Il Milano Monza Open-Air Motor Show sarà tutto questo. E l’ACI è orgoglioso di esserne parte“.

Giuseppe Sala, Sindaco del Comune di Milano

Milano è la città perfetta per dare il via a questo innovativo Motor Show. La nostra città, infatti, avrà l’onore di ospitare un’imperdibile sfilata in anteprima di modelli d’avanguardia il giorno prima dell’apertura delle iniziative all’Autodromo di Monza. Ma non solo. Contemporanea e sensibile alle tematiche ambientali, Milano sarà anche il luogo del dibattito sulla mobilità sostenibile, nell’ambito del Focus delle Auto Elettriche che si terrà in città proprio dal 18 al 21 giugno. Per tutte queste ragioni, sono sicuro che il Milano Monza Open-Air Motor Show sarà molto apprezzato e saprà ricavarsi con questa formula uno spazio nel cuore degli appassionati di motori e nel calendario degli eventi del territorio“.

Dario Allevi, Sindaco del Comune di Monza

L’Autodromo di Monza, che nel 2022 compirà cent’anni, è uno dei circuiti più antichi e famosi al mondo anche grazie alla sua posizione all’interno del Parco cintato più grande d’Europa che dà vita ad uno scenario unico al mondo. Durante tutto l’anno i suoi rettilinei e le sue curve sono percorse da auto d’epoca e da corsa. È un circuito che quindi, già oggi, vive oltre il Gran Premio di Formula 1. La sfida che abbiamo davanti è quella di farlo diventare nei prossimi anni un impianto sempre più polifunzionale capace di attirare grandi eventi internazionali. Il Milano Monza Open-Air Motor Show va in questa direzione. E la città, ancora una volta, è pronta a mettere a disposizione la propria passione e la propria energia per accogliere migliaia di visitatori che verranno a Monza per partecipare a tutti gli eventi in programma, confermandosi così la capitale dei motori”.

Geronimo La Russa, Presidente ACI Milano

Per Milano e Monza ospitare la prossima edizione del ‘Salone dell’Auto’ non è solo una grande notizia, ma anche una novità importante e rilevante. Infatti oltre che a portar lustro a questo territorio, garantirà un indotto economico rilevante e soprattutto sarà un giusto riconoscimento a un’area geografica che ha scritto e continua a scrivere la storia dei motori. A Milano abbiamo una spiccata predilezione per l’innovazione e una forte sensibilità ambientale. Non a caso il capoluogo lombardo e l’intera regione sono ai vertici delle immatricolazioni e dei mezzi ecologici; inoltre, insieme a Monza, abbiamo un’eccezionale tradizione motoristica, basti pensare al Gran Premio d’Italia, che quest’anno ha festeggiato la novantesima edizione, e ai marchi che hanno scritto la storia dell’automobilismo esportando la creatività, il know-how e il prestigio italiani in tutto il mondo: Alfa Romeo, i grandi carrozzieri, Isotta Fraschini e Innocenti. Ospitare il ‘Milano Monza Open Air Motor Show’ oltre a essere una bella soddisfazione è anche un’enorme responsabilità. Sono sicuro che il nostro territorio saprà affrontare anche questa entusiasmante sfida vincendola; un ulteriore e prestigioso volano per la Milano e la Lombardia che stanno lavorando alacremente in vista delle Olimpiadi invernali del 2026”.

Giuseppe Redaelli, Presidente di Amministrazione della SIAS

L’Autodromo di Monza ospita eventi motoristici da quasi un secolo e sul suo tracciato sono state sviluppate invenzioni fondamentali per il mondo dell’automobile come il guardrail e il Telepass. In ogni angolo dell’Autodromo si respira la storia dell’automobile. Decine di case automobilistiche hanno testato i loro nuovi modelli mettendoli alla prova sui veloci rettilinei del Tempio della Velocità e attraverso le vertiginose pendenze delle curve Sopraelevate. Il Milano Monza Open-Air Motor Show porterà a Monza il meglio dell’automotive per far provare sul tracciato della Formula 1 i livelli di eccellenza a cui può aspirare la creatività e l’intraprendenza italiana. Il Tempio della Velocità potrà così ancora una volta dimostrare la sua grande attualità e la capacità di ospitare, oltre alle più blasonate gare automobilistiche, anche importanti iniziative espositive e commerciali”.

Michele Crisci, Presidente UNRAE

L’UNRAE plaude alla nuova edizione di questa importante iniziativa, che cambia sede, ma non spirito ed obiettivi, con la convinzione che potrà mettere in evidenza quanto negli ultimi anni i Costruttori di auto hanno fatto per garantire ai consumatori la produzione di veicoli sempre meno inquinanti e più sicuri. Il Salone Milano Monza Open-Air Motor Show sarà anche l’occasione per portare all’attenzione delle Istituzioni la gravità della situazione nella quale versa il nostro parco circolante che è tra i più inquinanti e meno sicuri d’Europa con i suoi 12 milioni di vetture con oltre 14 anni di vita”.

Gianmarco Giorda, Direttore ANFIA

Siamo sostenitori e partner di questo Motor Show fin dai suoi esordi e testimoni di come abbia saputo distinguersi, crescere e costruirsi una propria identità, seguendo un’evoluzione positiva che è approdata, quest’anno, a una nuova formula. Nell’attuale fase critica per i saloni tradizionali dell’auto, auspichiamo che il Milano Monza Open Air Motor Show possa rimanere in controtendenza, confermandosi come evento di grande visibilità per gli operatori e interesse per i media e il grande pubblico, di cui è finora riuscito a soddisfare le aspettative grazie a un concept atipico e innovativo. Questo anche perché siamo convinti che l’Italia debba mantenere un ruolo centrale quando si tratta di mobilità, forte dell’elevato know-how e delle eccellenze della sua filiera automotive”.

Corrado Lopresto, architetto e collezionista di fama mondiale

Milano e Torino sono state le capitali dell’industria automobilistica italiana, dove avevano sede tutti i più grandi costruttori e carrozzieri. Il Motor Show darà spazio a questa tradizione con mostre ed eventi culturali che raccontino al pubblico una storia incredibile di successi e di talenti che hanno reso immortale l’auto italiana. Ci sarà spazio anche per un concorso con le più belle vetture dei collezionisti di tutto il mondo, e abbiamo pensato di unire alle auto anche barche, aerei, moto, per parlare della storia della mobilità e del design a tutto tondo”.

Ultima modifica: 19 settembre 2019

In questo articolo