Deflettori auto: cosa sono e a cosa servono

1401 0
1401 0

I deflettori auto sono delle componenti che hanno la funzione e il compito di paravento e parapioggia per i finestrini; esaminiamo le loro caratteristiche.

I deflettori erano degli strumenti molto amati ed apprezzati, qualche anno fa. Oggi l’industria automobilistica ha rilanciato i deflettori, adeguando il loro design che è diventato più moderno e in linea con i nuovi trend di stile. I deflettori sono in pratica delle lunghe appendici trasparenti sagomate; essi vengono installati a cornice dei cristalli delle automobili, e la funzione che svolgono è quella di deviare l’aria, facendo in modo che la pioggia e il vento vengano parati dai finestrini.

I deflettori sono in grado di creare un ricircolo d’aria naturale, nei pressi del finestrino del conducente; non vi sarà dunque la necessità di attivare il condizionatore per permettere un semplice ricambio d’aria. Sarà infatti possibile aprire solamente il finestrino dell’automobile, anche nel corso di una giornata di pioggia, evitando che l’acqua possa ricadere all’interno dell’abitacolo del veicolo. I deflettori, sono strumenti che venivano molto utilizzati dall’industria automobilistica di vent’anni orsono; oggi queste componenti sono un po’ passate di moda.

I nuovi modelli di automobili che vengono oggi disegnate, sono caratterizzate da linee sempre più hi tech e moderne, che rendono al massimo dal punto di vista dell’immagine. Per questa ragione oggi vi è la tendenza a giudicare i deflettori come degli strumenti fuori dal tempo e non in linea con il design e lo stile degli autoveicoli di oggi. Molte persone considerano i deflettori come degli strumenti antiestetici e che rovinano l’armonia dello stile e delle linee del veicolo. Questo tipo di idea e di approccio sono certamente sbagliati.

Deflettori auto cosa sono

I deflettori sono sostanzialmente delle strutture sagomate trasparenti. Oggi il mercato dell’industria automotive si è notevolmente evoluto, rispetto anche solamente ad un decennio fa. Il mercato si è oggi naturalmente adeguato, dando vita a nuovi modelli di deflettori contraddistinti da un design specifico, in grado di adattarsi anche su camion e furgoni. I deflettori sono elementi che oggi vengono tendenzialmente coprodotti dalle aziende, insieme alle case automobilistiche; questo per essere in grado di fornire accessori ad hoc, funzionali e dal design accattivante.

Oggi i deflettori, che di per sé sono senza dubbio degli strumenti un tantino vintage, stanno tornando di moda ed essendo pertanto nuovamente utilizzati ed installati sulle automobili di ultima generazione. I deflettori non rappresentano certo oggi un danno all’estetica delle linee di un veicolo, come molte persone erroneamente pensavano. Questi strumenti sono ancora oggi una valida soluzione per risolvere alcuni problemi di natura aerodinamica, dal momento che sono in grado di deviare il flusso dell’aria, dai fianchi dell’automobile.

La funzione principale dei deflettori di un’automobile, è quella di deviare l’aria e la pioggia sui fianchi del mezzo, senza che esse possano disturbare il conducente all’interno dell’abitacolo di guida. I vantaggi che forniscono queste componenti, sono diversi. In primo luogo i deflettori sono molto facili da installare e proprio grazie ai nuovi modelli di design, queste componenti sono ormai parte integrante del veicolo. bile.

Deflettori auto a cosa servono

I deflettori sono anche in grado di ridurre notevolmente il rumore dell’aria nell’abitacolo dell’auto, se si decide di viaggiare con il finestrino abbassato; sono inoltre strumenti importanti, dal momento che essi permettono il riciclo dell’aria, anche nel caso in cui vi sia un viaggiatore fumatore (questo in qualunque condizione climatica). Vi sembrerà strano, ma i deflettori sono anche in grado di contribuire a favorire un importante risparmio energetico; la presenza di questi strumenti, influisce infatti, su un minor utilizzo del climatizzatore e un conseguente risparmio di carburante.

In Italia oggi i deflettori risultano tuttavia essere ancora particolarmente in disuso; in alcuni paesi come la Germania, o ad esempio il Giappone, quasi la totalità dei veicoli in circolazione sulle strade, predispongono l’installazione dei deflettori; questi strumenti vengono montati sia sui cristalli anteriori che sui cristalli posteriori. Il fatto che in Italia ci sia ancora una certa diffidenza a riprendere l’installazione dei deflettori, è da ricercare nella convinzione errata di molte persone nel nostro Paese, che questi strumenti influiscano in modo negativo sui dettami estetici e sulle linee che caratterizzano gli autoveicoli di ultima generazione. Come abbiamo già precedentemente detto, non vi è niente di più sbagliato.

Al giorno d’oggi in Italia si discute molto sull’utilità e l’opportunità dell’installazione dei deflettori nelle automobili. Ci sono molte persone che ritengono che i deflettori siano oggi solamente una nostalgia vintage e che la loro utilità sia superata. Negli anni 80 i deflettori erano uno strumento molto utilizzato ed installato sulla quasi totalità degli autoveicoli.

Cosa fare quando si guastano

E’ importante sottolineare di come i deflettori fossero importanti negli anni 80, quando le automobili erano ancora prive dei condizionatori e per godere di un po’ di refrigerio era solo possibile, abbassare i finestrini mentre si era alla guida nella stagione calda. La forma classica ad orecchie di elefante dei deflettori, serviva e serve ancora oggi a deviare il flusso d’aria, lontano dai fianchi dell’automobile. Tuttavia, anche negli anni 80 esistevano delle eccezioni; ad esempio il modello di Audi 100 del 1983, fu la prima auto di serie ad avere il così detti coefficiente di penetrazione aerodinamica, di valore di soli 0,30, contro una media del periodo di un valore di 0,35.

Se il vostro modello di autoveicolo presenta ancora nella sua struttura il deflettore, nel caso esso si dovesse rompere per un urto o comunque guastare, sarà necessario portare l’automobile presso una carrozzerie e sostituire la componente. Come detto in precedenza, oggi il deflettore è ancora uno strumento che mantiene una funzione importante, nonostante esso talvolta venga snobbato e ritenuto superato (atteggiamento soprattutto tipico nel nostro Paese). In conclusione possiamo dire che i deflettori d’aria omologati, sono in grado di garantire un’ottima tenuta dei materiali ed è una sagoma non pericolosa al contatto.

E’ molto importante, per prevenire guasti del deflettore, controllare periodicamente il fissaggio e il posizionamento di questo strumento, poiché un posizionamento errato dello stesso, creerebbe certamente un’interferenza con la corsa del cristallo laterale, sulla corsa delle proprie guide. Sono pertanto indispensabili la manutenzione e il controllo dei deflettori.

 

Ultima modifica: 15 maggio 2018