Trasporto animali in auto: normativa e Codice della Strada

7432 0
7432 0

Trasporto animali in auto, logicamente, è una pratica consentita a tutti gli automobilisti. In Italia, però, non è propriamente così semplice come sembrerebbe. Questo perché esistono delle normative, severe e specifiche, per il trasporto animali in auto alle quali corrispondono, in caso di inosservanza, delle sanzioni tra € 68,50 e € 275,10. Alla multa, oltretutto, va aggiunta la decurtazione di un punto dalla patente del guidatore.

L’art. 169 del Codice della Strada

E’ quello che definisce la materia e vieta il trasporto di animali in auto (si parla espressamente di ‘animali domestici’) “in numero superiore a uno” o, comunque, di viaggiare in condizioni che impediscano la guida o la rendano pericolosa. Consentito il trasporto di più di un animale domestico, purché, però, questi “siano custoditi in apposita gabbia o contenitore” oppure nel vano posteriore del posto di guida che sia “appositamente diviso da rete” o altro divisorio le quali, se venissero installati permanentemente, dovranno essere autorizzati dall’ufficio della Direzione generale della Motorizzazione Civile.

Trasporto di animali in auto: il caso del cane

Generalmente, l’automobilista che viaggia in automobile con il proprio animale domestico, lo fa con il suo cane (o con il suo gatto). Come abbiamo visto, si può trasportare un solo animale domestico, o sui sedili posteriori o nel bagagliaio della vettura, e ci si deve assicurare che questi non disturbi la guida o limiti la visuale del conducente del veicolo. Ecco perché, nei casi di trasporto di animali di taglia media o grande, meglio dotarsi di un’apposita cintura di sicurezza per animali, acquistabile nei negozi a loro dedicati. Un cane di grosse dimensioni, ovviamente, costituirà un disturbo, o comunque un potenziale pericolo rispetto ad un altro di taglia piccola: vale la regola che lasciare un animale ‘libero’ nell’abitacolo costituirà sempre un pericolo. Per chi guida, certo, ma anche per loro: una frenata brusca potrebbe sbalzarlo nell’automobile ed arrecare danno al povero animale. Quando si trasportano due o più cani, come visto, utilizzare gabbie o contenitori (meglio se di plastica che in ferro) fissati stabilmente oppure sistemarli sui sedili posteriori se l’auto è dotata di rete divisoria (meglio se con cintura di sicurezza).

Trasporto di animali in auto, consigli

Portare con sé i documenti l’animale, dell’acqua per dissetarlo a sufficienza, evitare di farlo mangiare prima di partire (potrebbe soffrire l’automobile e vomitare), assicurarsi di avere ricircolo d’aria nell’abitacolo (non aria condizionata, gli farebbe male), e, infine, prevedere delle fermate per fargli sgranchire le zampe.

Ultima modifica: 23 agosto 2017