Permuta auto: cos’è e come funziona

2781 0
2781 0

Per chi volesse vendere la propria vettura usata e acquistarne una nuova, sarà utile che si informi su come funzioni la permuta auto.

Ecco allora che potrebbe essere funzionale rivolgersi ad una concessionaria di auto per chiedere una valutazione, in termini economici della propria macchina usata, in modo da comprarne una nuova, usufruendo di uno sconto piuttosto sostenuto. Vediamo in dettaglio.

Come fare permuta auto

Quando si decide di acquistare una vettura, si può scegliere tra due opzioni fondamentali. La prima potrebbe essere quella di acquistare l’auto nuova e successivamente vendere il proprio veicolo usato privatamente. Mentre, la seconda, che risulta quella maggiormente scelta, sarebbe mediante una sorta di accordo pattuito con la concessionaria dove si vuole effettuare l’acquisto della vettura, chiedendo il ritiro della propria usata. In questo modo, è possibile usufruire del valore che viene stimato per la propria auto usata ed avere così degli sconti sul nuovo.

E’ proprio questa stima di valore sull’usato, per l’acquisto del nuovo che viene tecnicamente definita permuta. In realtà, non si parla di un contratto di vendita effettivo, ma di una sorta di cessione del bene, da un proprietario ad un altro, mediante accordo tra le due parti in causa. Per quanto concerne le norme giuridiche, queste risultano le stesse che si avrebbero mediante una vendita. Tuttavia, nel caso della permuta, non si stabilisce un tipo di prezzo. Questo perché avviene conseguentemente l’acquisto di un nuovo bene.

Nel caso effettivo della permuta, viene stabilita la cessione del veicolo usato, con finalità di acquisto di un nuovo mezzo, presso lo stesso concessionario. Ciò equivale ad una firma contrattuale da parte delle due parti in causa, che risulteranno pertanto in totale accordo. Una volta che l’accordo sia stato accettato dalle due parti, solitamente, le spese relative al passaggio di proprietà del mezzo, verranno divise equamente, tra vecchio proprietario e concessionaria. Fatto ciò, per poter completare la procedura di permuta, bisognerà presentare alcuni documenti specifici.

Tali documenti sono il libretto di circolazione, in originale, bollo dell’auto in corso di validità, nonché assicurazione del veicolo, le ricevute relative alla manutenzione periodica effettuata, nonché chiavi della vettura in doppia copia. Se dovessero mancare alcuni dei documenti indicati, la concessionaria potrebbe avvalersi del diritto di ridurre il valore dell’auto in permuta, oppure anche di annullare totalmente il contratto stesso.

Per quanto riguarda i possibili vantaggi di usufruire di una permuta auto, vi è senza dubbio quello di ridurre le tempistiche, non solo per la vendita in sè, ma anche per quanto riguarda l’acquisto della nuova auto. Ciò perchè, in tal caso, entrambe le pratiche verrebbero portate a termine contemporaneamente in accordo con la concessionaria. A ciò si aggiunga anche il fatto di poter usufruire in alcuni casi anche di una supervalutazione dell’usato, che altrimenti mediante la vendita ad un privato sarebbe nettamente inferiore.

Ultima modifica: 5 aprile 2018