Optional auto: i più importanti

12086 0
12086 0

Nonostante la crisi economica, i clienti rinunciano sempre meno all’acquisto di optional auto. Vediamo quali sono i più importanti.

Gli optional auto sono un elemento chiave nel determinare il prezzo finale di un veicolo. Infatti, il costo di base dei mezzi di trasporto sono indicativi, in quanto una volta scelte le dotazioni, il prezzo finale è destinato anche a raddoppiare. È quindi importante avere le idee chiare su quali siano le esigenze primarie da soddisfare, in modo da poter scegliere gli optional auto necessari ai propri bisogni. Da una ricerca è emerso che gli italiani danno molta importanza alla tecnologia, preferendo opzioni che aiutano la sicurezza piuttosto che il comfort. Quindi sensori di parcheggio e airbag preferiti al wifi o a un potente lettore CD/MP3. Vediamo la classifica delle prime dieci posizioni degli optional auto preferiti dagli italiani.

Optional auto: dalla 10° alla 4° posizione

 

All’ultimo posto tra le dotazioni fondamentali del veicolo c’è il wi-fi, sempre più richiesto e segno indiscutibile dei tempi.

A seguire si trova l’accensione automatica delle luci d’emergenza in caso di forte decelerazione.

All’ottavo posto figura il controllo automatico della velocità. Di grande aiuto quando si fanno viaggi lunghi in autostrada, permette di rilassarsi e procedere in modo agevole.

Segue l’indicatore di perdita di pressione degli pneumatici.

Sul sesto gradino troviamo il City Braking, un sistema capace di rilevare le condizioni di una possibile collisione in arrivo azionando autonomamente i freni.

Al quinto posto si piazza l’accensione automatica di fari e tergicristalli. Per quanto sembri improbabile che  si dimentichi di accenderli in condizioni di scarsa visibilità o pioggia torrenziale, c’è chi preferisce prevenire piuttosto che curare.

Arrivati al quarto posto troviamo il sistema di navigazione. In molti preferiscono avere un navigatore incorporato per il controllo delle mappe, piuttosto che scaricare le batterie dei dispositivi personali.

 

Optional auto: le prime tre posizioni

 

Al terzo posto c’è il sistema di parcheggio assistito, molto richiesto anche da chi è abituato a manovre di parcheggio impossibili.

Al secondo posto segue il sistema anti-collisione in grado di riconoscere ostacoli e pedoni. Senza dubbio è un supporto prezioso per la sicurezza dei passeggeri.

Al primo posto si piazza il rilevatore acustico di ostacoli posteriori. Anche in questo caso la mente va rivolta al parcheggio e ai colpetti inevitabili che riceve un paraurti. Sicuramente molto utile perché, alle volte con lo specchietto retrovisore e la torsione del busto non si riesce a visualizzare la distanza esatta dalla vettura successiva. E anche nel corso di quelle manovre in retromarcia, si rischia di incappare in un dissuasore invisibile del traffico e travolgere ostacoli o pedoni non rilevabili (come ad esempio i passeggini).

Ultima modifica: 25 luglio 2017