Doppia striscia continua: significato e codice della strada

79378 0
79378 0

Le strisce longitudinali sul manto stradale sono importanti segnaletiche per una guida corretta e sicura, nel rispetto del Codice della strada, vediamo cosa è la doppia striscia continua

La doppia striscia, continua e discontinua: differenze

Ai sensi del comma 6, art. 40 del Codice delle Strada “Il tracciamento delle strisce longitudinali è obbligatorio su tutti i tipi di strade, ad eccezione delle strade non dotate di pavimentazione idonea alla posa delle strisce, mentre è facoltativo su quelle locali.”

Significa, quindi, che questo tipo di segnaletica è molto frequente nelle strade in generale, sia urbane che extraurbane, e che è bene sapere cosa indicano e quali sono gli obblighi da rispettare.

La doppia striscia, ad esempio, può essere discontinua o continua. Nel primo caso essa prevede che la striscia “interna” rispetto alla corsia di marcia può essere, per una certa lunghezza, tratteggiata, quindi consentire al guidatore di effettuare anche dei sorpassi, mentre al guidatore della corsia opposta è fatto divieto assoluto. Il caso riguarda la doppia striscia continua che separa i due sensi di marcia ad una sola corsia ciascuno.

Nel secondo caso – ed è quello che ci interessa – la doppia striscia continua viene utilizzata per separare due sensi di marcia a doppia corsia. All’interno di ciascun senso di marcia, le due corsie sono separate da una striscia discontinua che indica la possibilità di effettuare il sorpasso o il cambio di corsia interna.

Il significato di questa segnaletica indica l’obbligo assoluto di rimanere entro i limiti della propria corsia di marcia, soprattutto se si sta percorrendo quella più esterna delle due disponibili. Non solo, ma è anche vietato marciare “a cavallo” della doppia striscia: la violazione viene considerata una vera e propria “invasione” della carreggiata opposta ed è tassativamente perseguibile con sanzioni e multe elevate in caso di incidente.

Il divieto indicato dalla doppia striscia continua non si limita solo al sorpasso o al suo attraversamento “a cavallo”: il Codice della strada prevede che essa segnali anche il divieto di effettuare queste due manovre, certamente pericolose:

  • girare a sinistra, sia durante la marcia che ad un eventuale semaforo, oltre cui è obbligatorio andare dritti;
  • fare inversione di marcia.

Infrazioni

Il Codice della strada punisce le infrazioni relative al mancato rispetto della doppia striscia continua applicando gli articoli 40, 146 e 148. Detti articoli riguardano solo l’infrazione della segnaletica, ma spesso può succedere che la multa sia “aggravata” dal riconoscimento di “marcia eseguita contromano” con l’applicazione anche dell’articolo 143 del suddetto Codice.

Ultima modifica: 23 giugno 2017