Tesla, indagine sui videogiochi alla guida

1632 0
1632 0

Nel giorno in cui Elon Musk, visionario patron di Tesla vende il 10% delle sue azioni come aveva promesso ai follower su Twitter, si apre una nuova grana per la società di auto elettriche.

Le autorità americane hanno avviato un’indagine su una delle funzionalità offerte dalla vettura, ovvero la possibilità di videogiochi con cui intrattenersi quando si è al volante e con l’auto in movimento.

Il monito della NHTSA

«Questa funzione, conosciuta come Passenger Play, potrebbe distrarre il guidatore e aumentare il rischio di incidente», ha spiegato la National Highway Traffic Safety Administration, precisando che l’inchiesta riguarda 580mila vetture Tesla.

Per il colosso delle auto elettriche si tratta della seconda indagine delle autorità per la sicurezza stradale americana dopo quella in corso sull’Autopilot.

Al momento nessuna delle inchieste sembra però in grado di fermare Tesla o scoraggiare i suoi fan all’acquisto.

E anche sul mercato azionario, Tesla vola

L’annuncio di Musk sulla vendita delle azioni, infatti, ha messo le ali ai titoli del colosso delle auto elettriche, che sono arrivati a guadagnare a Wall Street fino al 7%, vedendo svanire la pressione al ribasso e quell’incertezza che da settimane penalizza il titolo costringendo gli investitori a distrarre l’attenzione dai fondamentali.

L’obiettivo centrato è un risultato importante per Musk e la sua reputazione, e si affianca alla sua battaglia contro i critici sulle tasse pagate dai miliardari.

Ultima modifica: 25 dicembre 2021