Porsche Macan elettrica nel 2023 e poi 911 ibrida, intanto ottimo 2021 in Italia

1125 0
1125 0

Porsche corre sempre veloce in Italia, pronta a completare la sua rivoluzione elettrica. Il 2021, nonostante il Covid è stato un ottimo anno per il Marchio di Zuffenhausen e il futuro prossimo ha in serbo novità cruciali.

Pietro Innocenti, Amministratore Delegato Porsche Italia
Pietro Innocenti, Amministratore Delegato Porsche Italia

Lo ha raccontato Pietro Innocenti, amministratore della filiale italiana, assieme al bilancio delle vendite.

Le novità

Quella decisiva per i numeri sarà nuova Macan elettrica. Il Suv medio a elettroni è atteso per la fine del 2023. Sarà la vettura chiave del Marchio sul nostro mercato. Tutta nuova, realizzata sulla specifica piattaforma PPE (acronimo di Premium Platform Electric) prima affiancherà e in un secondo tempo sostituirà la versione termiche. Una vera rivoluzione.

Macan elettrica, i test

Per il prestigio e il ruolo che ricopre, la 911, sportiva immortale, subito dopo presenterà modelli inediti.  Dopo il 2023 arriverà in versione ibrida, ma non plug-in, probabilmente per contenere il la massa. Successivamente arriverà anche una 911 elettrica al 100%.

Le vendite nel 2021

Porsche Italia ha archiviato un 2021 di grande livello, con 6.274 vetture consegnate, il secondo miglior risultato di sempre nel Belpaese, secondo solo alle  6.710 immatricolazioni del 2019.

Una ottima performance no nottante la pandemia. In testa alle preferenze Macan con 2.265 consegne, poi Cayenne a 1.525 (81% in carrozzeria coupé, 64% ibride), 911 con 1.248 e Taycan con 620 vetture. Infine Panamera con 338 e 719 Boxster/Cayman con 278 esemplari consegnati.

La stazione di ricarica ad alte prestazioni a Paderno Dugnano nata dalla partnership tra Porsche Italia e Q8
La stazione di ricarica ad alte prestazioni a Paderno Dugnano nata dalla partnership tra Porsche Italia e Q8

Le parole di Innocenti

Essere tornati a superare la quota di 6.000 vetture consegnate è stato possibile solo grazie a un’offerta di prodotti e servizi vincenti, una squadra di colleghi appassionati e una grande dedizione da parte della nostra rete di concessionari – ha detto Innocenti – Inoltre iniziamo il 2022 con più di sei mesi di ordini già in portafoglio”. 

Prospettive molto rosee per il Costruttore di auto sportive.

Leggi ora: Porsche Taycan Sport Turismo, le novità

Ultima modifica: 26 gennaio 2022

In questo articolo