Alfa Romeo, 29 novembre il giorno più lungo. Tocca al grande e-SUV ?

2121 0
2121 0

Il giorno più lungo del 2018 per Alfa Romeo sarà il prossimo 29 novembre. In quella data la dirigenza di FCA a Torino ha in programma un confronto con i sindacati che hanno firmato il contratto. Durante il quale, e il giorno dopo con Cgil e Fiom, Fiat Chrysler Automobiles comunicherà i piani sulla produzione. E di conseguenza l’occupazione.

Cassino è uno degli stabilimenti chiave in Italia per il Gruppo, sia per l’avanguardia tecnologica, sia per il prestigio dei modelli. Giulia e Stelvio sono i due alfieri del rilancio del Biscione. Ma ora servono rinforzi, altrimenti fino al 2020 si prevedono lunghi mesi di cassa integrazione.

Alfa Romeo Giulietta Veloce S 5
Giulietta, uscita di produzione MiTo, è l’highlander della gamma. Sul mercato dal 2010.

La berlina e il SUV assieme a Giulietta non sono in grado di portare al salto di qualità definitivo delle vendite. Le linee non lavorano a pieno regime. Per il 2022 nel piano industriale del 1° giugno sarebbero in programma quattro modelli entro il 2022.

Ma a questo punto il 2019 rischia di essere un (altro) anno nel limbo. E poi ci sarebbero di fatto solo 24 mesi per rimettersi definitivamente in corsa. Con Giulietta in attesa del restyling (tempi lunghi anche qui) e Giulia che è piaciuta, ma non è decollata nelle vendite è Stelvio, il modello più costoso, a fare da “traino”. Un controsenso, o quasi.

Bozzetto del Centro Stile Alfa Romeo

Mild hybrid di potenza

Il 2019 se non sarà l’anno delle presentazioni, potrebbe essere quello dei muletti. Sì, dei prototipi dei futuri modelli. E proprio il successo di Stelvio potrebbe determinare la spinta per mettere sul mercato il grande SUV. Lungo poco meno di cinque metri, quello che alcuni chiamano Castello (altri Brennero) dovrebbe essere anche la prima Alfa Romeo con powetrain mild hybrid.

Un ibrido di potenza, votato al piacere di guida, che poi sarà trasferito anche al resto della gamma. Sarà in ogni caso più granturismo che sportiva vera. Con la possibilità anche di una configurazione a sette posti.

Alfa Romeo, il grande SUV sarà a sette posti? Atteso per il 2018

 

Ultima modifica: 9 novembre 2018