Metano e biometano, perchè l’Italia è al top

725 0
725 0

I gas naturali, metano e biometano, sono un fiore all’occhiello per l’Italia nel contesto della transizione energetica. Ve ne abbiamo parlato qui.

Vi proponiamo, da Federmetano, l’intervento del presidente Dante Natali

Si è tenuto il webinar “Metano e biometano – un’eccellenza italiana”, organizzato dal Cluster Lombardo della Mobilità, che ha visto la partecipazione di Federmetano, Assogasmetano, Assopetroli-Assoenergia, Confagricoltura, Consorzio Italiano Biogas, FAI Brescia e Natural Gas Vehicle Italy.

Al centro del dibattito il ruolo centrale che il metano/biometano riveste nel perseguimento di una mobilità eco-compatibile e l’importanza di mantenere un approccio incentrato sul principio della neutralità tecnologica. Principio imprescindibile per traguardare una sostenibilità ambientale e socio-economica, a sostegno del quale è stato redatto un position paper firmato dalle Associazioni partecipanti al webinar e presentato durante l’appuntamento online.

Dante Natali nuovo presidente Federmetano
Dante Natali, presidente Federmetano

A rappresentare Federmetano il Presidente Dante Natali.

L’opportunità di avere un documento condiviso dagli stakeholder e che sottolinea i vantaggi del biometano è per noi una grande risorsa. Certamente lo utilizzeremo per supportare il nostro lavoro, volto a far riconoscere il giusto spazio a un carburante virtuoso, verso il quale l’utenza dimostra di avere fiducia. Non è di poco conto, infatti, l’aumento del circolante a metano nel 2020, passato da 1,071 milioni di veicoli nel 2019 a 1,088 milioni”.

“Parliamo di un carburante versatile che si adatta a tutte le tipologie di trasporto, sia leggero sia pesante (privato, pubblico, passeggeri e merci), e che vanta una rete distributiva capillare. Circa 1500 punti vendita, di cui 55 in autostrada e ben 100 di LNG, in grado di implementare la propria efficienza – grazie alla recente possibilità per gli utenti di fare rifornimento in modalità self-service – e di erogare gas naturale di origine sia fossile sia bio. In merito a quest’ultimo punto ricordo che già oggi il 20% di tutto il metano utilizzato in autotrazione è biometano. Ciò significa che attualmente il 20% dei km percorsi dai veicoli a metano sulle strade italiane è a impatto zero. Un incredibile risultato che merita di essere riconosciuto e valorizzato, obiettivo che trova nel position paper presentato oggi uno strumento fondamentale”.

 

 

Ultima modifica: 28 giugno 2021