Audi AI, il marchio per la ricerca su intelligenza artificiale e self drive

3006 0
3006 0

Sempre più connessa, automatizzata ed elettrificata – sono queste caratteristiche a distinguere l’Audi del futuro. Audi AI è destinata a diventare la cifra di una serie di sistemi innovativi che riducono il livello di stress del guidatore, offrendogli contemporaneamente nuove possibilità di utilizzazione del tempo trascorso in auto. A tale scopo, Audi AI si avvale anche di strategie e tecnologie che arrivano dal campo dell’intelligenza artificiale e dell’apprendimento automatico. In questo modo, il Marchio si posiziona nettamente davanti ai concorrenti.

I sistemi Audi AI, capaci di apprendere e di pensare, agiscono in modo dinamico e previdente, proattivo e personalizzato. Grazie ad Audi AI, i modelli del Marchio dei quattro anelli offriranno un’esperienza di guida intelligente ed empatica. Saranno in grado di interagire costantemente con l’ambiente circostante e con gli occupanti della vettura in modo da soddisfare le loro esigenze personali, molto meglio rispetto al passato.

Libertà nel traffico

Audi AI si basa sui lunghi anni di esperienza del Marchio con concept car a guida autonoma. La nuova sigla riunisce innovativi sistemi e tecnologie elettronici intelligenti firmati Audi. Audi AI amplia i confini della libertà del guidatore e dei passeggeri, riducendo il livello di complessità nell’utilizzo dell’auto e nell’interazione con gli altri utenti della strada. Diversi elementi dell’intelligenza artificiale svolgono un ruolo fondamentale in tutto questo – sia nello sviluppo di nuovi sistemi empatici intelligenti sia nel loro utilizzo successivo. A tale proposito, Audi sta valutando diversi approcci e nuove metodologie di apprendimento automatico della vettura.

Ricerca in autostrada

Già nel 2009 Audi TTS a guida autonoma ha letteralmente disegnato l’emblema del marchio dei quattro anelli sulla superficie del lago salato dello Utah (Stati Uniti), come segno visibile dei decenni di ricerca nel settore. Un anno più tardi, Audi TT senza conducente conquistava il Pikes Peak in Colorado (USA).

Nel 2013, Audi è stata la prima Casa automobilistica al mondo ad ottenere una licenza per i test di guida autonoma negli Stati Uniti, in California e Nevada. Successivamente, a gennaio 2015, il concept Audi A7 piloted driving ha percorso a guida autonoma 900 chilometri lungo la Highway da Stanford a Las Vegas. E a maggio 2015 un’Audi senza conducente è stata “pilotata” nell’intenso traffico urbano di Shanghai (Cina), una delle situazioni più complesse al mondo.

A che punto è oggi lo sviluppo dell’automobile intelligente? Sensori radar e a ultrasuoni, scanner laser, sistemi basati su telecamera, potenti processori per l’elaborazione dati e rapida connessione online tramite la rete di telefonia mobile – tutto questo è presente oggi a bordo di nuova Audi A8. Negli ultimi anni, l’applicazione basata su regole di sistemi di assistenza alla guida, come Active lane assist per il mantenimento della corsia di marcia, Adaptive cruise control (ACC) e Predictive efficiency assistant, ha già migliorato la sicurezza, il comfort e l’efficienza alla guida.

L’automobile guarda al futuro

Con Audi AI si passa ora alla fase successiva: in futuro, i grandi volumi di dati dei diversi sistemi di assistenza raccolti durante la marcia verranno elaborati in modo ancora più rapido e potranno essere confrontati quasi in tempo reale con quelli di altri utenti della strada per un utilizzo congiunto. Grazie ad Audi AI, l’automobile interamente connessa guarda ancora più lontano, nel futuro, rispetto ai sistemi finora utilizzati. Per dirla in altri termini: l’auto del futuro acquisisce per la prima volta la capacità di fare previsioni.

A bordo di nuova A8, con il Traffic Jam Pilot Audi AI, il Marchio presenterà il primo sistema al mondo a consentire una guida altamente automatizzata di livello 3. Livello 3 significa che in determinate situazioni la vettura assume il compito della guida, con il vantaggio, per il conducente, di non dover più controllare costantemente tutti i processi, a differenza di quanto avviene al livello 2. Chi guida deve soltanto essere in grado di riprendere il controllo della vettura quando gli viene richiesto. Il nuovo Traffic Jam Pilot Audi AI rappresenta un autentico traguardo tecnologico, preceduto da lunghi anni di ricerca e sviluppo. 

Intelligenza della vettura e intelligenza dell’interazione

L’intelligenza della vettura è un componente importante di Audi AI, poiché i sistemi di assistenza e le tecnologie dell’automobile conducono alla guida completamente autonoma. Il sistema Traffic Jam Pilot Audi AI della nuova Audi A8 è un esempio di moderna applicazione dell’intelligenza della vettura. Un completo set di sensori analizza l’ambiente circostante l’auto. Sulla base dei dati raccolti, la centralina dei sistemi di assistenza alla guida (zFAS), che fa il suo debutto sulla nuova Audi A8, elabora in modo continuo una rappresentazione dell’ambiente circostante, supportata dall’integrazione con i dati inviati dalla centralina radar. Nuova Audi A8 sarà la prima vettura di serie al mondo a soddisfare i requisiti tecnici per consentire, su richiesta, una guida altamente automatizzata in caso di coda.

Lungo la strada verso funzioni di guida completamente automatizzate e la visione della guida autonoma, l’automobile del futuro ha ancora molto da offrire. Parallelamente all’intelligenza della vettura in continuo miglioramento cresce anche l’intelligenza dell’interazione.

Grazie ad Audi AI, l’automobile del futuro possiederà una caratteristica assolutamente innovativa: la capacità di immedesimarsi con i desideri dei passeggeri, l’empatia. Grazie ai sistemi e alle tecnologie intelligenti l’automobile diventa un assistente attento ed empatico, ben oltre l’orizzonte dei suoi compiti originari. Con Audi AI le automobili del futuro saranno in grado di anticipare i desideri del conducente o dei passeggeri in funzione della situazione, offrendo loro assistenza in modo proattivo e dinamico. Inoltre saranno in grado di proporre un determinato servizio e di prenotarlo in modo autonomo, come un concierge dedicato. In questo modo, Audi AI crea nuovi margini di libertà e offre un’innovativa esperienza premium.

Audi AI, cos’è

In sintesi, Audi AI è sinonimo di sinergia integrata e responsabile di tecnologie innovative, perfettamente collegate alle infrastrutture e agli altri utenti della strada. Apprendimento continuo e sviluppo costante delle proprie capacità: queste sono le caratteristiche delle Audi del futuro. In questo processo, la tecnologia si adatta in misura sempre maggiore alle esigenze individuali.

I singoli componenti di Audi AI ridefiniscono radicalmente il rapporto tra uomo e automobile, valorizzando notevolmente la vita a bordo. La vettura diventa sempre di più un terzo “spazio in cui vivere”, accanto all’abitazione e al luogo di lavoro. In questa trasformazione, Audi pone l’accento sui vantaggi per il singolo Cliente, nonché sull’esplicito riferimento alla mobilità. I vantaggi di Audi AI per il Cliente sono definiti in modo chiaro: i sistemi e le tecnologie intelligenti sono incentrati su tempo, sicurezza, efficienza e personalizzazione.

 

Ultima modifica: 12 Luglio 2017

In questo articolo