Audi protagonista a Milano Design Week 2019

2491 0
2491 0

C’è chi storce il naso davanti al connubio fra auto ed arte. Come se la presenza di vetture disturbasse la purezza della Design Week di Milano. Da alcuni anni le principali case automobilistiche hanno spostato il loro focus (e una quota di investimenti) sulla rassegna artistica milanese.

Polo culturale, centro di dibattiti e nuova icona del costume, Milano Design Week ha assunto negli anni un respiro sempre più ampio. Un ruolo che trascende l’originale impostazione, per proporre visuali inedite di Milano, prospettive sorprendenti e avveniristiche. Un modo per riscoprire la città, per vederla con occhi nuovi, viverla con un’impronta diversa e spiazzante.

L’auto, da sempre regina del design nelle sue espressioni più alte (Giugiaro, Pininfarina e Zagato insegnano) entra a buon diritto nel mondo della Design Week, che offre anche occasione di contatti prestigiosi. Ma il Fuorisalone allarga il suo respiro a tutta la città e si presta anche a raccontare l’evoluzione dell’auto, gli scenari che verranno. L’elettrico e la guida autonoma diventano motivo di riflessione e di progetti visionari. Che spesso non restano fini a se stessi ma disegnano un futuro credibile.

Fra i brand più solleciti a raccogliere questa sfida c’è Audi, sempre all’avanguardia nella tecnologia. Ma attenta ad applicarla a una dimensione umana, a calarla nel quotidiano. Vanno lette così le proposte del brand tedesco per Milano Design Week 2019.

e-Domesticity

Dall’8 al 14 aprile in Piazza Sempione, presso l’Arco della Pace, i milanesi troveranno l’installazione e-Domesticity, progettatata dallo studio Asymptote Architecture di New York, che simboleggia una rivoluzionaria stazione di ricarica. Grandi anelli concentrici che ospitano batterie, auto collegate per ricevere energia. E un living per ospitare chi intende aspettare sul posto il tempo della ricarica. Uno scorcio di futuro possibile alla portata di tutti.

Giuseppe Tassi

Audi protagonista a Milano Design Week 2019
Audi protagonista a Milano Design Week 2019

Ultima modifica: 8 Aprile 2019