Jaguar D-type, ritorno al futuro dopo 60 anni. 25 pezzi speciali. | VIDEO

3684 0
3684 0

Jaguar D-type, la vincitrice della 24 ore di le Mans torna in produzione. Dopo oltre 60 anni Jaguar costruisce una “nuova” D-type da corsa. Presso lo stabilimento Jaguar Land Rover Classic Works nel Warwickshire verranno costruite 25 vetture rigorosamente “hand-made”. In base alle proprie preferenze il cliente potrà scegliere tra la versione Short nose o Long nose.

Jaguar D-type, ritorno al futuro dopo 60 anni

La storia ricomincia 62 anni dopo la costruzione dell’ultimo esemplare, avvenuta nel 1956. Questa settimana, il primo prototipo di D-type assemblato da Jaguar Classic, farà il suo debutto mondiale al Salon Retromobile di Parigi.

Nel 1955 Jaguar pianificò la costruzione di 100 esemplari di D-type, di cui 75 vennero completati.  La D-type, vincitrice per tre volte della 24 Ore di le Mans tra il 1955 e il 1957, era alimentata dal motore sei cilindri XK. Per i clienti di oggi, le nuove D-type saranno realizzate secondo le specifiche tecniche originali.

Tre Jaguar dal passato

La D-type è il terzo modello portato a compimento da Jaguar Classic che nel 2014-15 ha completato la produzione degli ultimi sei esemplari della Lightweight E-type e nel 2017-18 quella delle ultime nove XKSS.

La scrupolosa ricerca degli esperti di Jaguar Classic, che vantano un accesso esclusivo ai disegni e alle tavole dei progetti originali, garantisce una perfetta corrispondenza dell’attuale D-type con le specifiche dell’epoca, stabilite dall’ingegner Lofty England e dai suoi collaboratori negli anni 50.

Il prototipo attualmente costruito è una Long nose del 1956. Caratterizzato dall’ampia testata e dalle reattive pinze dei freni. Dal punto di vista estetico è facilmente riconoscibile per via del suo lungo cofano. E dalla caratteristica pinna dietro la testa del guidatore.

 

Ultima modifica: 7 Febbraio 2018

In questo articolo