Targa Rodolfo Bonetto, il premio per gli studenti dedicato a un grande del design

3201 0
3201 0

Si è svolta l’11 ottobre ore 18 presso Garage Italia in viale Certosa 86 (piazzale Accursio, Milano) la serata di premiazione della “Targa Rodolfo Bonetto” , concorso per gli studenti delle Università e delle scuole di design, giunto alla 23° edizione e dedicato a un maestro del design italiano: Rodolfo Bonetto.

I progetti dei candidati prevedono la realizzazione di un conceptinnovativo di design che esprima la soddisfazione personale dell’autore, un’idea che sorprenda gli utenti per la sua particolare destinazione d’uso senza limiti nei confronti del linguaggio progettuale, sentendosi liberi di esprimersi in modo anticonvenzionale. I prodotti presentati sono suddivisi in cinque differenti categorie: viaggiare, abitare, lavorare, tempo libero e musica.

Targa Bonetto premia il primo classificato con un simbolo della libertà di muoversi, una Vespa Piaggio personalizzata da Garage Italia Customs, la società di customizzazione che fa capo a Lapo Elkann. Al secondo classificato un piccolo elettrodomestico Candy; al terzo, infine, una macchina da caffè Mitaca.

Realizzato con il patrocinio di ADI Associazione per il Disegno Industriale, Fondazione ADI, Comune di Milano e con il supporto di Loghilton, Gaggia Milano, e Apis. Tra gli sponsor tecnici che hanno fornito il loro contributo: Magis, Perrier Jouet, Candy, Mitaca, Birra Castello, Bonetto Design Center, Komunica e Krea. Targa Bonetto è un premio rivolto a chi sta ancora studiando per imparare un mestiere affascinante dove la creatività, l’ingegno, la capacità di sognare incontrano le esigenze della società e le leggi del mercato.

Targa Rodolfo Bonetto 2018.jpg 

Rodolfo Bonetto: insegnare è condividere

Milanese classe 1929, scomparso nel 1991, Bonetto ha lavorato negli anni d’oro del design italiano, quando un clima sociale in fermento era il sottofondo per un’attività che si nutre di intuizioni e stimoli multiculturali. Abbandonata negli anni ’50 una promettente carriera di batterista jazz, Bonetto si dedica alla professione di designer da autodidatta.

Rodolfo Bonetto
Rodolfo Bonetto

E, nei due decenni a seguire, disegna di tutto, con la capacità di interpretare l’attualità e le sue icone che è la cifra dei migliori professionisti di sempre: dalle macchine utensili agli orologi, dalle lampade alle auto, passando per laser chirurgici e scarponi da sci, il suo straordinario lavoro viene premiato per otto volte con il Compasso d’Oro, l’Oscar dell’industrial design. Geniale ma orientato alla prassi progettuale, Bonetto crede nella condivisione e nella formazione dei giovani, che seguono i suoi corsi prima alla leggendaria Hochschule für Gestaltung di Ulm e, in seguito, all’Isia di Roma.

Targa Rodolfo Bonetto è l’omaggio a un professionista eccezionale al cui originale e inclusivo approccio progettuale si ispira, richiedendo a chi partecipa la “realizzazione di un concept innovativo di design, senza alcun limite nei confronti del linguaggio progettuale”. 

Motivazioni premi

Primo classificato: progetto Louis, Matteo Brasili, Naba

Nell’interpretazione innovativa della funzione, poter utilizzare qualsiasi supporto nell’occasionalità degli spazi per riprodurre musica, l’oggetto si fa tramite di emozioni plurime. 

Secondo classificato: progetto Chameleon, Lorenzo Baroli, Accademia Brera

Il prodotto è in grado di risolvere il compito nell’ambito della vita a bordo. A fronte dell’allarmante domanda internazionale di attenzione riguardo lo smaltimento dei rifiuti plastici nei mari. 

Terzo classificato: progetto Postour, Federico De Luca, Politecnico di Milano

Nell’ambito delle problematiche legate all’eccesso di carico degli zaini per uso scolastico, va rilevata l’intelligenza del prodotto di contribuire a correggere e migliorare la postura.

Menzioni

  • Airseed. Da un attento studio aerodinamico scaturisce un piacevole oggetto/gioco dal design elegante.
  • Chameleon. Progetto che nasce da alcune problematiche riscontrate da chi pratica snowboard.
  • Sity System. Un prodotto intelligente che risolve una necessità relativa al trasporto dell’attrezzatura in uno sport emergente.
  • Puca. Un concepti nnovativo ed eco-sostenibile. Che prova a risolvere il problema connesso alla scarsità d’acqua.
  • Cartastorie. Creare dei racconti con un gioco di carte tramite un approccio particolarmente originale ed interessante.

Targa d’onore

Architetto Mario Maioli. Un architetto che attraverso una costante ricerca ha saputo coniugare design e innovazione del veicolo. Realizzando numerosi modelli di auto di grande successo come la Fiat Uno, Y10, Lancia Thema e moltissime altre. Responsabile per 16 anni del design del Gruppo Fiat con i marchi Alfa Romeo, Lancia e Fiat.

Premio della critica

Progetto Go Eat Slim, IED Milano. Un progetto che assolve in modo completo una funzione di uso quotidiano. Completo nella sua funzione, con un design elegante e innovativo.

 

Ultima modifica: 16 Ottobre 2018