Il sorpasso, più corse su Uber che sui taxi a New York

3368 0
3368 0

Il sorpasso, più corse su Uber che sui taxi gialli a New York City. Il momento spartiacque, a suo modo storico, è il mese di luglio. Nella Grande Mela sono state 289 mila al giorno le corse effettuate da Uber. I taxi classici si sono fermati a 277 mila. Un dato che viene riportato dal New York Times e che dipinge una nuova tendenza.

A fare la differenza, nella metropoli americana, sono soprattutto i quartieri fuori da Manhattan. Dagli altri quattro “Boroughs” – Brooklyn, Bronx, Queens e Staten Island – provengono il 50% delle corse. Un notevole incremento dal 25% di un anno fa. La scarsità di taxi, la metropolitana sovraffollata, i ritardi: questi alcuni dei motivi che spingono gli utenti di questi quartieri a scegliere Uber.

Il sorpasso nei confronti dei taxi gialli si spiega soprattutto in questo modo. Ad esempio, dal Bronx sono state effettuate 6.132 corse a settimana in agosto. Erano 1.189 nello stesso mese del 2016. Nel dato pubblicato dal New York Times non sono comprese le corse dai due aeroporti cittadini.

Uber fornisce un metodo di trasporto sicuro nelle comunità dove i taxi non si fermano, dove il colore della tua pelle di proibisce l’accesso“, ha tuonato il reverendo Franklin Richardson. In questi quartieri lontani dalle luci di Manhattan, Uber ha lanciato anche diverse iniziative promozionali. Corse scontate di gruppo, promozioni commerciali in alcuni negozi e anche “recruiting” per nuovi potenziali guidatori.

Ultima modifica: 16 Ottobre 2017