Roberto Scarabel a Fiera Mondo Motori, a Vicenza

1132 0
1132 0

L’imprenditore veneto Roberto Scarabel ha partecipato a un tavolo di confronto nel doppio ruolo di Presidente AsConAuto e Amministratore Unico del Gruppo Scarabel. A lui uno dei 30 attestati “Top Dealers Italia” in occasione della Fiera Mondo Motori, a Vicenza.

“I concessionari di oggi – in sintesi l’intervento di Scarabel – sono i sopravvissuti ad una trasformazione epocale occorsa negli ultimi quindici anni . Ricordiamoci che  le partite IVA  erano oltre 3.000, mentre ora sono  1.200: gli imprenditori sono diminuiti, ma si sono anche rafforzati perché operano in territori più  grandi, rappresentano  più marchi, ma soprattutto beneficiano di maggiori  sinergie nel marketing, nel BDC , nei call center , nelle pubblicazione delle offerte di manutenzione ed assistenza all’interno del progetto di AsConAuto che ha come core business il ricambio originale”.

Vicenza, dicembre 2022. In occasione della Fiera Mondo Motori, a Vicenza, il Convegno “Da Concessionario ad Agente” organizzato da Top Dealers Italia, promosso dalla testata infomotori.com e moderato da Beppe Gioia (già responsabile della sede RAI di Venezia) e da Carlo Valente (co-fondatore della testata) apre un confronto di approfondimenti  tra gli operatori  del settore sui  cambiamenti in corso  e sulle  nuove opportunità per gli operatori del settore, a partire dall’usato e dai servizi collegati.

Dopo l’apertura del tavolo di confronto  da parte di Michele Crisci, presidente di Unrae,  i Top Dealers presenti hanno dato vita a un serrato dibattito con preziosi contributi sulle mutazioni che stanno rivoluzionando il mercato domestico, oltre a quello globale.

Le  osservazioni  di Roberto Scarabel, partecipante nel doppio ruolo di Amministratore Unico del Gruppo Scarabel e di Presidente di AsConAuto,  hanno contribuito al vivace  confronto  tra gli oltre 30 presenti tra imprenditori, Ceo, Ad e General Manager che hanno mostrato di apprezzare  la concretezza dei temi e gli  spunti  illustrati. 

Le parole del presidente Scarabel:

“I concessionari di oggi sono sopravvissuti alle trasformazioni epocali del business dell’Automotive degli ultimi quindici anni. Ricordiamoci che  le partite  IVA  erano oltre  3.000  mentre ora sono 1.200: gli imprenditori sono diminuiti, ma si sono anche rafforzati perché operano in territori più grandi, rappresentano più marchi, ma soprattutto beneficiano di maggiori sinergie all’interno del nostro progetto che ha come core business il ricambio originale”.

“Essi hanno vissuto gli ultimi  anni attraverso un percorso che è stato terribile, da Leman&Brothers alla crisi del 2013 e, per qualcuno anche il Dieselgate del 2015 è stato uno shock terribile. Inoltre, gli ultimi eventi epocali (dalla pandemia alla guerra della Russia contro l’Ucraina), hanno reso la situazione sempre più complessa e difficile da affrontare. Nel tempo, e negli ultimi anni in particolare, si è così sviluppato il ruolo strategico assunto dal Concessionario nel comparto”.

“Nel futuro è da ritenere che tanti cambiamenti saranno inevitabili nel nostro modo di operare e che alcune tematiche  assumeranno uno speciale rilievo nello sviluppo del business dei Concessionari: l’usato (quasi fosse una sorta di paracadute), i servizi e la manutenzione tra gli altri, probabilmente con importanza crescente.  Il dealer diventerà sempre piu BRAND del  proprio territorio e consulente di molteplici soluzionidi mobilità”.

Anche una articolazione e diversificazione dell’offerta  potrebbero essere elemento di innovazione nella proposta  di servizi assai graditi  alla clientela,  che  sta cambiando rapidamente  comportamenti e richieste. A conforto  della tesi, il presidente  Scarabel ha ritenuto di portare il suo stesso esempio di imprenditore nell’offrire,  già dal 2015, anche marchi motociclistici e quadricicli leggeri  alla propria clientela. N

el corso della stessa iniziativa è avvenuta la cerimonia per la consegna di 30 attestati TOP DEALERS ITALIA, tra i quali quello assegnato a Roberto Scarabel, presidente AsConAuto e Amministratore Unico del Gruppo Scarabel.  

Ultima modifica: 5 Dicembre 2022