Rivian raccoglie 2,5 miliardi di dollari: i maggiori investitori Amazon e Ford

1333 0
1333 0

Rivian ha da poco chiuso una grossa raccolta fondi da ben 2,5 miliardi di dollari, circa 2,1 miliardi di euro. Fra i più grossi investitori ci sono Ford, Amazon e la società di investimenti T. Raw Price. Grazie a questo grande pacchetto di finanziamenti, la startup americana sarà in grado di portare avanti il proprio piano di ampliamento produttivo, con l’annunciata costruzione di un nuovo impianto di assemblaggio negli Stati Uniti.

Secondo alcune fonti anonime interne all’azienda, citate da Reuters, il nuovo polo di produzione, soprannominato “Project Tera”, non costruirà solo veicoli elettrici, ma anche batterie. L’idea, come per altri marchi che si occupano di mobilità elettrificata, è di rendersi il più possibile indipendenti da fornitori terzi per quel che riguarda appunto le batterie.

“Mentre ci avviciniamo all’inizio della produzione di veicoli”, dice l’amministratore delegato di Rivian R.J. Scarigne, “è fondamentale continuare a guardare avanti e ad avanzare verso la prossimi fase di crescita di Rivian. Questi fondi ci consentono di ampliare i nuovi programmi di veicoli, espandere l’impronta della nostra struttura locale e alimentare il lancio di prodotti internazionali”.

Rivian ha al momento un solo stabilimento e si trova a Normal, nell’Illinois. La startup ha saputo rendersi decisamente credibile nei suoi dodici anni di attività, riuscendo a raccogliere fino ad oggi circa 10,5 miliardi di dollari di investimenti. L’azienda è al lavoro per ottenere una valutazione da 50 miliardi di dollari in una possibile quotazione pubblica da realizzare entro la fine dell’anno: si tratta però di una notizia non ufficiale, proveniente anche questa da fonti anonime interne, sempre citate da Reuters.

Ultima modifica: 26 Luglio 2021