Come preparasi per un viaggio in moto al mare

3491 0
3491 0

Estate, bella stagione, tempo di vacanze e di spensieratezza. Partire in sella alla moto per le più svariate destinazioni, fare un viaggio destinazione mare alla faccia della calura estiva: per noi appassionati di due ruote una tradizione che non può mancare in questo periodo dell’anno, fosse anche solo per un fine settimana. Ma attenzione, non dimentichiamoci la sicurezza. Con le belle giornate di sole, siamo sempre più propensi a trascurare o prendere sotto gamba molti canoni di sicurezza, che di solito osserviamo più scrupolosamente durante l’anno in compagnia della nostra due ruote.

Viaggio in moto: occorrente

 

Partiamo dall’abbigliamento: sebbene il caldo di questi giorni ci porti a vestire sempre meno, quando siamo su strada col nostro mezzo, la temperatura esterna non deve trarci in inganno. Trascurare la funzione protettiva dell’abbigliamento da motociclista (tuta, guanti, stivali, paraschiena), mette a rischio la nostra incolumità in caso di cadute o incidenti stradali. Senza dimenticare che, un abbigliamento adatto, ancor meglio se vistoso, scongiura larga parte degli incidenti causati da altri utenti della strada, i quali sono riconducibili al fatto che il motociclista non era stato proprio visto o riconosciuto. Il consiglio quindi è di portarvi l’abbigliamento da spiaggia nello zaino e di cambiarvi solo una volta a motore fermo, arrivati a destinazione.

Passiamo poi al casco, il cui utilizzo è obbligatorio, sia per il conducente che per il passeggero. La migliore opzione possibile, per quanto riguarda la sicurezza, è data dal casco integrale, che offre migliore protezione: coprendo tutto il viso e anche le mascelle. In alternativa esistono anche dei caschi modulabili, con il paramascella semovibile – opzione facile da indossare soprattutto per chi porta occhiali – ma il consiglio in questo caso è di non portare mai questo tipo di protezione aperta su strada a percorrenza veloce; ciò costituirebbe un rischio serio per l’incolumità, se non addirittura per la vita del motociclista. Esiste poi anche il casco Jet, senza paramascella, che nel periodo estivo è quello più gettonato.

Infine da mettere in valigia un accessorio che ha preso sempre più piede negli ultimi anni, indispensabile per chi fa lunghi viaggi con un passeggero alle spalle, è l’interfono casco. Non riguarda più la sicurezza, ma la comunicazione e la compagnia durante il tragitto. Chi è avvezzo ai lunghi viaggi in moto è conscio che comunicare col suo passeggero non sempre è facile, anzi, se non si risolve a gesti, la maggior parte delle volte bisogna accostare a bordo strada, se non addirittura arrivare addirittura a togliere il casco. Questo pratico interfono consente una normale conversazione a qualsiasi velocità.

Ultima modifica: 31 Luglio 2018