Nissan mette in pausa tre impianti in Messico

1609 0
1609 0

La crisi dei chip nell’industria automobilistica non sembra voler dare tregua. Uno degli ultimi aggiornamenti legati a questo problema arriva da Nissan. L’azienda giapponese ha dichiarato di essere costretta a sospendere in modo temporaneo la produzione in tre dei suoi stabilimenti presenti in Messico. La causa, come già accennato, è la carenza di semiconduttori, una piaga che sta continuando a dare filo da torcere al mondo dell’automotive.

Nello specifico, Nissan chiuderà per sette giorni nel corso del mese di giugno lo stabilimento 1 di Aguascalientes. Lo accompagnerà lo stabilimento numero 2, che si trova all’interno dello stesso complesso: questo si fermerà per un giorno al mese, per un periodo non ancora specificato di tempo.

Infine, anche la fabbrica Nissan CIVAC, nello stato del Morelos, fermerà le proprie attività per una settimana a giugno. Le date esatte, per ognuno, non sono state rese note dall’azienda.

“Continueremo ad apportare modifiche al nostro processo di produzione al fine di ridurre al minimo gli impatti sull’industria automobilistica, sia a livello locale che a livello globale”: queste sono le parole di Nissan, affidate a un comunicato ufficiale.

Ultima modifica: 1 Giugno 2021