Land Rover sta sviluppando il controllo remoto per il nuovo Defender

1424 0
1424 0

Novità high tech per Land Rover Defender. L’azienda inglese sta infatti lavorando a un sistema di controllo remoto dedicato alla nuova generazione dell’iconico fuoristrada. L’idea è quella di fornire ai proprietari Defender l’opportunità di poter controllare meglio le manovre off-road, in modo da affrontare con più precisione ostacoli o punti difficili dall’esterno del veicolo, durante i tragitti più impegnativi.

Stuart Frith, ingegnere capo Land Rover, sostiene che “l’auto è già in grado di farlo in termini di architettura. Abbiamo capito come farlo e abbiamo anche già lanciato dei prototipi”.

Leggi anche: Jaguar Land Rover al lavoro su head up display 3D

Il sistema in corso di sviluppo si basa sulla già esistente tecnologia 3D Scout del Defender. Il controllo da remoto sarà attivabile attraverso la cosiddetta Activity Key, ossia la chiave a braccialetto che possono indossare i proprietari Defender, in modo tale da essere riconosciuti dal software e poter manovrare a distanza la propria auto.

Ultima modifica: 27 Settembre 2019