Lamborghini vince a Monza nell’International GT Open

229 0
229 0

Tori da corse sugli scudi nel tempio della velocità. Maximilian Paul e Pierre-Louis Chovet calano a Monza il poker di vittorie nell’International GT Open, portando a termine con la Lamborghini Huracán GT3 EVO2 dell’Oregon Team un week-end perfetto, coronato anche dal terzo posto messo a segno in Gara 2 e dalla pole ottenuta in entrambe le sessioni di qualifica.

Come è andata a Monza

Il penultimo appuntamento della serie, ha visto Paul e Chovet conquistare punti importanti che, alla vigilia del conclusivo round di Barcellona in programma ad ottobre, gli consentono di rimanere in lotta per il titolo a meno 16 lunghezze dalla leadership della classifica.

Il primo acuto è quello di Paul, che al termine del primo turno di prove ufficiali di sabato ottiene a Monza il miglior tempo di 1’46″751. Per la terza volta quest’anno il tedesco si avvia pertanto dalla pole, con lo start di Gara 1 che viene dato in regime di safety car a causa della pioggia, benché la pista tenda progressivamente ad asciugarsi. Il pilota dell’Oregon Team fa il proprio stint con le gomme da bagnato e va subito al comando, ma nelle fasi iniziali perde una posizione a favore della Audi del polacco Karol Basz, per ritornare in testa poco prima del pit-stop.

Quando mancano 29 minuti e mezzo allo scadere del tempo totale, Paul effettua la sua sosta. Sale in macchina Chovet, che monta questa volta le slick e rientra in pista ancora primo, nonostante dieci secondi di handicap tempo da scontare.

Il francese, a causa delle mutevoli condizioni della pista, viene sfilato poco dopo dalla Mercedes di James Wallis. Ma a 17 minuti dal termine Chovet effettua il sorpasso sull’inglese all’ingresso della prima curva di Lesmo per riportarsi davanti a tutti, amministrando in seguito fino all’arrivo.

Unico neo il ritiro di Pietro Perolini, finito contro le barriere dopo aver rilevato Daan Arrow sull’altra Lamborghini della squadra lombarda e in quel momento terzo, ma virtualmente secondo per via di una penalità da scontare per il concorrente che lo precedeva.

Chovet è il più veloce domenica mattina nella seconda sessione di prove ufficiali, conquistando la quinta pole 2023 per l’equipaggio dell’Oregon Team. Gara 2 prende il via con il sole. Il francese si presenta per primo alla staccata della prima variante, andando regolarmente in testa.

Dopo neppure quattro minuti viene chiamata in causa la safety car per una vettura ferma a bordo pista. Si riparte con Chovet sempre saldamente al comando, che guadagna quasi dieci secondi sulla McLaren di Charlie Fagg prima di effettuare la sosta. Paul rientra quinto e dopo un’ulteriore neutralizzazione perde due posizioni alla prima chicane. Ma in seguito risale quarto e proprio sulla linea del traguardo transita terzo.

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 24 Settembre 2023