La prossima Subaru WRX STI potrebbe essere ibrida

4426 0
4426 0

Non è ufficiale, ma comincia a circolare l’idea che il futuro della Subaru WRX STI, modello mitico per gli appassionati delle berline sportive, sia all’insegna dell’ibrido o addirittura dell’elettrico.

ADDIO AL BOXER 2.5

“Non stiamo assolutamente dicendo addio alla WRX STI”, ha detto David Dello Stritto, responsabile marketing Subaru per l’Europa in un’intervista al magazine olandese AutoRAI, “ma per un po’ di tempo non esisterà. Tornerà in futuro una nuova WRX STI, ma ci vuole tempo”. Parole che scoraggiano i fan della Impreza, dettate però da una ragione importante. Dello Stritto, infatti, spiega che le normative sulle emissioni di CO2 sono sempre più restrittive, soprattutto in Europa. E un motore come il mitico boxer turbo da 2,5 litri che ha fatto la storia delle WRX deve essere ormai mandato in pensione.

Una soluzione potrebbe essere il downsizing del propulsore, mantenendo il classico motore termico, ma a quanto pare Dello Stritto ha lasciato intendere che Subaro voglia cambiare radicalmente strada.

IL VIVIZ CONCEPT È FORSE UN ANTICIPO?

In attesa che si conoscano maggiori dettagli sul destino dell’Impreza WRX STI, gli addetti ai lavori nel mondo delle quattro ruote sembrano concordi nel ritenere che un assaggio di futuro sia nel Subaru VIZIV Performance Concept, presentato all’ultimo Salone di Tokyo.

Ultima modifica: 20 Novembre 2017