Ferrari F40, un collezionista la ridipinge di verde

21468 0
21468 0

Una Ferrari F40 ridipinta di verde. Per la precisione, del color “Verde Abetone“. Questa è stata l’idea di Eugenio Amos, un collezionista di auto sportive e pilota. I visitatori di Milano AutoClassica che l’anno vista esposta avranno sicuramente avuto un piccolo choc.

La F40 è stata prodotta in 1.337 esemplari totali dal suo debutto nel 1987. C’è da giurare che nessuno sia uscito da Maranello di questo colore. L’auto veniva infatti offerta nel classico rosso corsa, alcune versioni erano in carrozzeria gialla o nera. Amos è un collezionista che nel suo parco macchine dispone anche di una Porsche 993 GT2 RS (verde anche questa), una RUF Turbo R e una Mercedes CLK GTR.

Questa Ferrari F40 l’ha acquistata a un’asta. Prima ne aveva già una, che però ha venduto nel 2016. Il lavoro di ritinteggiatura è durato tre mesi. Amos vive in Gran Bretagna ma è italiano ed è tornato nel Belpaese per compiere questo make-up alla vettura. Oltre ad amare il color verde, il collezionista ritiene che sia quello più adatto all’era della vettura.

Una volta rimosso il rosso corsa originale sulla carrozzeria sono state notate delle imperfezioni. La F40 è stata una delle prima auto ad avere pannelli in fibra di vetro e carbon kevlar. Queste imperfezioni erano quindi abituali ma hanno richiesto tempo per essere corrette.

Anche all’interno sono avvenute delle modifiche. Amos ha ricoperto i sedili in Alcantara di un colore denominato “Cuoio Schedoni“, il nome dell’azienda che ha prodotto un set di valigie Ferrari consegnate ai clienti di alcuni modelli.

Ultima modifica: 29 Novembre 2017