Coronavirus: Nissan e Honda congedano senza retribuzione migliaia di persone negli USA

2113 0
2113 0

Negli Stati Uniti l’emergenza coronavirus colpisce forte anche il mondo del lavoro. Lo dimostrano i provvedimenti presi da Nissan e Honda, aziende che hanno congedato senza retribuzione per un periodo di tempo indefinito complessivamente circa 20mila dipendenti (10mila a testa) a causa della chiusura dei loro impianti sul suolo statunitense.

Leggi anche: Coronavirus: una fabbrica di motori Mercedes F1 produce respiratori in UK

Per quanto riguarda Nissan, gran parte di questi provvedimenti riguardano persone che lavoravano negli stabilimenti in Tennessee e nel Mississippi. La massa di operai e di impiegati Honda che perde il lavoro è invece dislocata negli impianti dell’azienda giapponese presenti in Ohio e in Alabama (ma pare che anche altri stati verranno colpiti dal provvedimento).

Nissan terrà chiuso (per ora) fino alla fine di aprile. La società prevede di reintegrare i lavoratori non appena sarà possibile: ma non sappiamo se tutti potranno tornare in fabbrica.

Honda, da parte sua, parla di “congedi temporanei”: un portavoce dell’azienda ha dichiarato alla stampa americana che gli stipendi saranno garantiti fino alla prossima domenica.

Intanto, sia per i lavoratori di Nissan che per quelli di Honda, ci sono programmi di accompagnamento verso la richiesta del sussidio di disoccupazione.

Ultima modifica: 8 Aprile 2020