Associazione Borgogni Onlus,la campagna di crowdfounding ha raggiunto e superato la soglia dei 10.000 euro

47 0
47 0

La sfida era impegnativa, raccogliere almeno 10.000 euro per sbloccare il raddoppio garantito da Fondazione CR Firenze e consentire alla Associazione Borgogni di realizzare un ambizioso progetto.

La generosità dei donatori è andata oltre le attese, e allo scadere della campagna di crowdfunding il saldo ha raggiunto i 10.540 euro, che ora si trasformeranno nei 20.000 necessari per estendere a tutta l’area metropolitana il progetto per il sostegno psicologico ai familiari delle vittime di incidenti stradali e agli operatori della polizia coinvolti in eventi di infortunistica e mortalità stradale.

Da anni l’Associazione Gabriele Borgogni ha stretto con la Città Metropolitana di Firenze e l’Ordine degli Psicologi della Toscana un partenariato per la realizzazione di un programma di assistenza che merita di essere esteso.

Ma per l’ampliamento erano necessari nuovi fondi, così a fine 2022 l’Associazione ha partecipato e vinto il bando Social Crowdfunders 6 di Fondazione CR Firenze, all’interno di Siamosolidali, in collaborazione con Feel Crowd, con lo specifico obiettivo di estendere il servizio di supporto psicologico a tutta l’area metropolitana fiorentina.

Le parole di Valentina Borgogni, Presidente della Associazione Gabriele Borgogni:

È con grandissimo piacere, soddisfazione e immensa riconoscenza, che comunico che abbiamo raggiunto l’obiettivo prefissato di 10.000 euro, e anzi superato! Ad oggi abbiamo infatti raccolto 10.540 euro.. Un sincero ringraziamento, a nome dell’associazione e anche mio personale, a tutti coloro che hanno donato, grazie per ogni euro raccolto, per aver creduto nel progetto e per averne capito l’importanza”. 

“I nostri obiettivi come Associazione sono: ridurre il numero di sinistri stradali, la sicurezza e la prevenzione, ma purtroppo la realtà dei fatti è che i sinistri accadono e che l’impatto psicologico che questi hanno sui soggetti coinvolti, sui loro familiari e sul personale di polizia che deve intervenire, è un peso a volte troppo grande e purtroppo sottovalutato. Quindi grazie a tutti.”

Valentina Borgogn
Valentina Borgogni

Grazie al progetto, sono previste tre tipologie di intervento: il sostegno psicologico è necessario per i familiari delle vittime di incidenti stradali avvenuti nel territorio metropolitano; ma anche per gli operatori della Polizia (Municipale e Provinciale), che si trovano a gestire situazioni ad alto impatto emotivo derivanti da gravi infortuni o mortalità stradale; e infine interventi di gruppo dopo un evento critico per gli operatori della Polizia in ogni modo coinvolti.

Sarà realizzato un convegno per favorire la conoscenza e diffondere l’esperienza della collaborazione tra l’Associazione, l’Ordine degli Psicologi della Toscana e la Città Metropolitana.

Il convegno, oltre che ai responsabili di polizie municipali e provinciali di altre città d’Italia, sarà aperto anche ad altri operatori del settore delle forze di polizia interessate e agli specialisti nel campo del supporto psicologico e altro alle vittime e/o ai loro familiari di gravi incidenti stradali o di altro tipo che necessitino di sostegno nel breve o nel lungo periodo.

vLeggi ora: le novità auto

Ora il progetto può partire, e i risultati saranno resi nel corso dei convegni che l’Associazione Gabriele Borgogni progetta di organizzare per favorire la conoscenza e diffondere l’esperienza della collaborazione tra l’Associazione, l’Ordine degli Psicologi della Toscana e la Città Metropolitana.

Gli incontri saranno aperti ai responsabili di polizie municipali e provinciali di altre città d’Italia, ma anche ad altri operatori del settore delle forze di polizia interessate e agli specialisti nel campo del supporto psicologico e altro alle vittime e ai loro familiari di gravi incidenti stradali o di altro tipo che necessitino di sostegno.

Campagna Associazione Borgogni-Mai più soli

Vai a: Associazione Borgogni Onlus

Ultima modifica: 12 Gennaio 2023