BMW ed Epic Games: una collaborazione per la realtà virtuale

2731 0
2731 0

BMW e la società americana di software Epic Games, ben nota nel mondo dei videogiochi, ampliano e confermano la loro collaborazione iniziata nel 2016. L’azienda automobilistica tedesca già da tempo infatti utilizza l’Unreal Engine, potente motore di gioco della Epic Games, per creare metodi e strumenti di sviluppo innovativi che vengono sfruttati in molti processi di progettazione.

Leggi anche: L’infotainment del GMC Hummer EV si basa su una piattaforma per videogame

Tale tecnologia è stata utilizzata anche per offrire una user experience all’avanguardia: un esempio si è visto al CES 2019, dove si invitava gli spettatori a fare un test drive virtuale sulla BMW Vision iNEXT in mostra. Non solo: molti elementi di design della nuova BMW iX sono stati realizzati attraverso il motore di gioco Unreal Engine, che ha fatto la sua parte anche per la progettazione dei nuovi impianti della BMW i4.

Attraverso l’Unreal Engine BMW è in grado, ad esempio, di creare rapidamente rendering 3D molto accurati, in grado di restituire precisi effetti di luce e riflessi in base ai materiali. Aiuta inoltre a dare un assaggio estremamente verosimile dell’esperienza dell’utente, prima ancora di avere il modello fisico dell’auto.

Per sottolineare l’importanza di questa collaborazione, BMW ha anche creato il Driving Simulation Center, nel suo Research and Innovation Centre. È equipaggiato con 14 simulatori e svariati laboratori, che coprono una superficie complessiva di oltre 11.400 metri quadrati. Non serve dirlo: in questo centro così speciale BMW utilizza ovviamente i software di Epic Games.

Anche i clienti possono trarre vantaggio dall’uso dei software di gioco e dalla realtà virtuale. L’Emotion Virtual Experience (EVE) di BMW, disponibile in oltre 2400 concessionarie del gruppo tedesco in tutto il mondo, permette ai clienti di provare i veicoli in realtà aumentata. Il sistema EVE, che si basa naturalmente sull’Unreal Engine di Epic Games, restituisce agli utenti una rappresentazione 3D realistica di qualsiasi modello BMW o MINI, da testare o osservare su display o attraverso visori VR. I clienti hanno così la possibilità di muoversi nel veicolo, aprire e chiudere portiere o scomparti interni, verificare i colori e i giochi di luce e molto altro.

Ultima modifica: 25 Novembre 2020

In questo articolo