Audi riporta in casa il progetto per supercar elettriche Artemis

1184 0
1184 0

Audi ha deciso di riprendere il pieno controllo del progetto Artemis, programma creato nel maggio del 2020 dal Gruppo Volkswagen e dedicato alla progettazione di nuovi esemplari di supercar elettriche pronte a sfidare modelli come Mercedes-Benz EQS o le Tesla Model S.

Artemis è infatti nata come azienda indipendente all’interno di Audi: il primo progetto, chiamato Landjet, su cui si è iniziato a lavorare è la Audi A9 E-tron, della quale però si sono un po’ perse le tracce, fra ritardi e ripensamenti. Forse proprio questi intoppi hanno portato Audi a decidere di riprendere direttamente in mano la questione, destinando ad altri compiti il capo del progetto Alex Hitzinger.

Artemis verrà d’ora in poi controllato dal capo tecnico della casa dei Quattro Anelli, Oliver Hoffmann. “Dopo la positiva conclusione della fase concettuale” (recita il comunicato ufficiale), lo sviluppo del nuovo super veicolo elettrico verrà guidato dal dipartimento tecnico di Audi in collaborazione con Cariad, la divisione software del Gruppo Volkswagen.

L’addio di Hitzinger non sembra essere stato doloroso: “Vorremmo ringraziare Alexander Hitzinger per il suo impegno nella prima fase del nostro modello Artemis. Senza questo lavoro, unito alla sua esperienza e al suo know-how, il veicolo non sarebbe stato possibile consegnarlo ai nostri clienti entro il 2025”. Sono le parole di Markus Duesmann, ceo di Audi.

Ultima modifica: 1 Giugno 2021