Mini è Fashion, a Pitti Uomo ecco la nuova Capsule Collection

2681 0
2681 0

Anche quest’anno Mini presenta una nuova Capsule Collection in occasione di Pitti Uomo, una delle più prestigiose fiere a livello mondiale per la moda maschile e il lifestyle contemporaneo. In occasione della collezione Mini Fashion – Beyond Native, il brand collabora, ancora una volta, con cinque stilisti internazionali emergenti.

Questa collaborazione ha portato alla realizzazione di cinque articoli di moda per il viaggiatore urbano. I prodotti degli stilisti Diego Vanassibara, Edwina Hörl, Pronounce, Post-Imperial e Perret Schaad uniscono spunti culturali tradizionali appartenenti ai loro paesi di origine con elementi contemporanei delle loro nazioni adottive. Beyond Native è ispirato da uno degli ambienti di vita più diversificati: la città, habitat naturale della Mini.

Nato in Brasile, Diego Vanassibara ora vive e lavora nel Regno Unito. La sua proposta per la collezione si basa sul classico stile derby britannico, una scarpa in pelle elegante che il designer riesce ad interpretare con la leggerezza brasiliana e una nonchalance creativa.

Edwina Hörl, austriaca di nascita, vive e lavora in Giappone. Per la collezione ha tratto ispirazione dal design di un tradizionale soprabito giapponese haori e ha lavorato insieme a Mini per disegnare un confortevole cappotto unisex in lino.

Yushan Li e Jun Zhou sono le due menti che stanno dietro alla nuova e promettente griffe Pronounce e sono originari della Cina, anche se frequentemente sono in Italia per vivere e per lavorare. La loro grande felpa con cappuccio presenta un design intelligente e contemporaneo che unisce seta, denim e tessuto jersey.

Niyi Okuboyejo è nato a Lagos (Nigeria) ma è cresciuto negli Stati Uniti in Texas. Ora vive e lavora ad Harlem (New York) dove crea i prodotti della sua griffe Post-Imperial. I tessuti per i suoi capi, allegri e colorati, vengono prodotti in Nigeria e tinti utilizzando la tecnica adire tradizionale, prima di essere inviati negli Stati Uniti per la finitura. È così che è stata realizzata la sciarpa a doppio strato in seta.

Tutia Schaad viene dal Vietnam, ma ora vive e lavora in Germania. Dal 2009 gestisce, insieme a Johanna Perret, la griffe Perret Schaad con sede a Berlino. Per la Capsule Collection Beyond Native, le due stiliste hanno presentato un’interpretazione di borsa da viaggio, accessorio indispensabile per ogni viaggiatore e pensato per l’utilizzo quotidiano in città.

Ultima modifica: 15 Giugno 2017