A Ginevra il grande giorno delle novità dopo il trionfo Peugeot

2239 0
2239 0

Ieri a Ginevra  è stato il grande giorno di PSA. A poche ore dall’annuncio ufficiale dell’acquisto del marchio Opel, la casa francese vince l’ambito titolo di auto dell’anno 2017 con il Suv ipertecnologico Peugeot 3008. Per un pugno di voti (319 contro 296) la spunta sull’Alfa Romeo Giulia, la berlina sportiva che ha segnato il rilancio in grande stile del Biscione. La giuria, composta da 58 giornalisti specializzati, ha collocato al terzo posto Mercedes Classe E davanti a Volvo V90/S90.

Da oggi, Giulia inseguirà il riscatto davanti al pubblico di Ginevra, un salone molto italiano. Non solo per la vetrina europea di Alfa Romeo Stelvio, primo Suv del Biscione. Ma anche per la massiccia presenza delle supercar di razza emiliana. Debuttano sotto le volte del Palexpo la Ferrari 812 Superfast, la Lamborghini Huracan Performante, la Pagani Huayra Roadster che costa 2,8 milioni.

Nei due giorni riservati alla stampa, prima dell’apertura ufficiale del Salone (dal 9 al 19 marzo), sfileranno 99 anteprime mondiali e 27 europee. Ci sarà spazio per concept avveniristici come Instinct di Peugeot, che promente di dialogare con il guidatore.

Eper una cascata di Suv. Dal Tiguan Allspace di Volkswagen alle nuove versioni di Skoda Kodiaq Scout e Sportline, fino al raffinato Citroen DS7 Crossback, al Land Rover Velar, al Concept Audi Q8.

Volvo al debutto la nuova XC60 con le tecnologie avveniristiche derivate dalla XC90. Opel mostrerà in anteprima mondiale l’Insignia Sport Tourer e la Grand Sport, Hyundai la i30 wagon.

Molta attesa per tre classici rivisitati. Come la Seat Ibiza in tre versioni, la nuova Yaris di Toyota, la Ford Fiesta. E per chi vuole sognare la nuova Porsche Panamera Sport Turismo. Oltre al ritorno che fa epoca, quello del marchio Alpine, trionfatrice dei rally anni 70, con la nuova A110.

Giuseppe Tassi

Ultima modifica: 7 Marzo 2017