Ginetta Supercar, specialissima e leggera dalla Gran Bretagna

1670 0
1670 0

Ginetta supercar. Al Salone di Ginevra il Marchio inglese fondato nel 1958 dai fratelli Walklett presenta una vettura speciale. Il nome non c’è, ma il bolide è tutta sostanza.

Ginetta Supercar

Fedele al suo retaggio, punta sull’accoppiata storica delle auto sportive inglesi. Molti cavalli e soprattutto pochi kg. Nuova Ginetta si presenta sulla bilancia solo con 1.150 kg di peso (49% davanti, 51% dietro). Sotto il cofano c’è un motore beneinza  da un V8 a 90° aspirato da 605 cavalli e 705 Nm di coppia.

Aerodinamica da corsa

Il propulsore. realizzato dal Costruttore, è abbinato a un cambio anch’esso sviluppato “in casa”. Telaio  e carrozzeria sono in fibra di carbonio, l’aerodinamica è curata: la deportanza è di 376 kg a 160 km/h.

Le doti aerodinamiche sono simili alle Ginetta che corrono in classe LMP3 (Le Mans Prototype 3). In sostanza, un’auto da corsa portata su strada. Una biposto essenziale, con le sospensioni push-rod. Altro dettaglio corsaiolo.

Ultima modifica: 4 Marzo 2019

In questo articolo