Alfa Romeo a Ginevra con Stelvio, Giulia, Giulietta, MiTo e 4C Spider

3643 0
3643 0

Alfa Romeo a Ginevra, la famiglia del Biscione s’è allargata. Al Salone svizzero il Marchio italiano porta gli ultimi cavalli di battaglia e una gamma che comincia a crescere. Finalmente.

Alfa Romeo Stelvio
Stelvio, il SUV che domina la strada

Alfa Romeo a Ginevra, l’auto più attesa

Star dello stand del Biscione sarà lo Stelvio, il primo SUV del marchio italiano che,sprime l’autentico “spirito Alfa” in una sport utility. Sulla passerella svizzera sfilano l’esclusiva Alfa Romeo Stelvio  “First Edition” 2.0 Turbo benzina da 280 CV, e due nuove versioni Super. Una è equipaggiata con motore 2.2 Diesel da 210 CV, l’altra con motore 2.2 Diesel da 180 CV, entrambe con cambio automatico a 8 marce e trazione integrale Q4. Tra l’altro, uno degli esemplari è impreziosito da alcuni esclusivi accessori Mopar in colore miron scuro lucido quali “V” della griglia frontale, calotte specchio, skid plate posteriore e cerchi in lega da 20″. Infine, completa l’esposizione l’affascinante Stelvio Quadrifoglio 2.9 V6 Biturbo benzina da 510 CV presentata, in anteprima mondiale, lo scorso novembre a Los Angeles.

Alfa Romeo al Salone di Ginevra
Largo alla Giulia

Finalista, secondo alcuni favorita, del premio Auto dell’Anno, la Giulia sarà presente con la versione Veloce.  Denominazione che identifica le più sportive e distintive del marchio. Una di colore Rosso Alfa, dotata di motore 2.0 turbo benzina da 280 CV, cambio automatico a 8 marce e trazione integrale Q4. Al suo fianco, la seconda Veloce, di colore Grigio Stromboli, con motore 2.2 Diesel da 210 CV, cambio automatico a 8 marce e trazione integrale Q4.
Completa l’esposizione al salone una Giulia Quadrifoglio di colore Rosso Competizione, equipaggiata con motore 2.9 V6 bi-turbo benzina da 510 CV, abbinato al cambio automatico a 8 marce, e dotata di cerchi da 19″ ultraleggeri. Dotata anche di accessori in carbonio by Mopar quali la “V” che impreziosisce la griglia anteriore, le calotte degli specchi retrovisori, il batticalcagno illuminato e lo specifico pomello cambio.

Alfa Romeo Giulietta Veloce al Salone di Ginevra
Alfa Romeo Giulietta Veloce al Salone di Ginevra

Alfa Romeo a Ginevra – le compatte

Alfa Romeo Giulietta Veloce e MiTo Veloce al Salone di Ginevra. Anche le compatte del Biscione mettono pepe ai loro allestimenti. Presentano uno spiccato familiy feeling con la Giulia, come si nota dal nuovo frontale. Che mostra la ormai classica calandra e il leggendario trilobo, forse la firma più famosa e riconoscibile nel mondo dell’auto.

A Ginevra ci sarà un esemplare di Giulietta Veloce 1750 Turbo Benzina da 240 CV con cambio automatico TCT. Con la livrea Rosso Alfa, si distingue, all’esterno, per i nuovi paraurti sportivi con inserti rossi, le finiture di colore antracite lucido, l’impianto frenante maggiorato Brembo con pinze rosse, i cerchi in lega da 18″ diamantati con trattamento brunito ed il doppio terminale di scarico maggiorati. Nell’abitacolo  spiccano i nuovi sedili sportivi in pelle e Alcantara con poggiatesta integrato. Dotati di cuciture rosse a contrasto ed il volante sportivo in pelle tagliato. Inoltre, la Giulietta Veloce esposta propone accessori in carbonio, appartenenti al catalogo Mopar, quali lo spoiler posteriore e le calotte degli specchi retrovisori, oltre a elementi specifici come il batticalcagno illuminato, le luci di cortesia con logo illuminato, i terminali di scarico maggiorati e le minigonne nere con inserto Rosso Alfa.

C’è anche la  MiTo Veloce col 1.4 MultiAir Turbo benzina 170 CV e cambio automatico TCT. E’ la versione più sportiva del modello. Impreziosiscono la vettura: cerchi in lega da 18″ bruniti, pinze dei freni rosse e sedili sportivi rivestiti in tessuto e Alcantara.

Alfa Romeo a Ginevra
La 4C Spider, pocket supercar, simbolo della sportività del Marchio

Alfa Romeo a Ginevra: ecco la scoperta e unica ,,,

L’affascinante 4C Spider rappresenta il DNA Alfa Romeo. Sarà esposto un esemplare con la livrea Grigio Stromboli metallizzato. Su cui spiccano sia la copertura del roll-bar in fibra di carbonio, sia il sistema di scarico dual-mode centrale in titanio by Akrapovič. Inoltre, pinze dei freni, sedili sportivi e dalla plancia in pelle neri.

Sotto il cofano il 1750 Turbo Benzina da 240 CV in alluminio. Che si caratterizza per l’iniezione diretta con intercooler e il doppio variatore di fase continuo. Abbinato al cambio automatico TCT, le prestazioni sono eccellenti. Rapporto peso/potenza inferiore a 4kg/CV, 258 km/h (257 km/h per la 4C Spider) di velocità massima. Bastano 4,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. E ancora 1,1 g di accelerazione laterale e 1,25 g di decelerazione in frenata. Contribuiscono a queste performance l’ampio impiego di materiali ultraleggeri. Fibra di carbonio per la scocca, alluminio per i telaietti anteriori e posteriori ed SMC per la carozzeria.

 

Ultima modifica: 6 Marzo 2017

In questo articolo