Toyota lancia “Sora”, l’autobus con celle a combustibile

2367 0
2367 0

Si chiama “Sora” ed è un prototipo di autobus alimentato con celle a combustibile lanciato da Toyota. L’arrivo di questo FC Bus è pianificato per il 2018. Si prevede l’introduzione di circa 100 unità, principalmente nell’area metropolitana di Tokyo, prima dell’inizio dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020. Sora è l’acronimo di  acronimo di Sky, Ocean, River, Air, a rappresentare il ciclo dell’acqua sulla Terra. Toyota presenterà il prototipo Sora al Tokyo Big Sight in occasione del 45mo Salone di Tokyo. Il tema per la kermesse di quest’anno, che si terrà dal 25 ottobre al 5 novembre, sarà “Beyond the Motor” (“Oltre i motori”).

Sono due i concetti chiave pensati da Toyota. Sfruttare al meglio le caratteristiche delle celle a combustibile e massimizzare il comfort dei passeggeri.

Idea 1: Un veicolo al servizio della comunità

Toyota ha voluto realizzare un mezzo di trasporto per il mondo e per la gente. Un autobus ecologico il cui contributo sociale andasse oltre il concetto di mobilità.

Il Toyota Fuel Cell System (TFCS), sviluppato per la Toyota Mirai, è stato adottato per garantire il massimo in termini di performance ecologica, azzerando le emissioni di CO2 e di agenti inquinanti.

Il bus Sora è equipaggiato con un sistema di alimentazione ad elevata capacità, capace di sviluppare un massimo di 9 kW e 235 kWh2 e utilizzabile come generatore elettrico di emergenza in caso di calamità naturali.

Idea 2: Funzioni e design a beneficio dell’utente

Dal momento che questo autobus è progettato per essere utilizzato da gruppi ampi ed eterogenei di clienti a qualsiasi ora del giorno, Toyota ha puntato molto sul comfort, sulla sicurezza e sulla serenità dei passeggeri, per offrire loro un’esperienza piacevole che li spinga a viaggiare regolarmente in autobus.

Sedute orizzontali dotate di un comodo meccanismo di stivaggio automatico

L’autobus è equipaggiato con sedute disposte orizzontalmente dotate di un meccanismo automatico per riporre bagagli, passeggini e sedie a rotelle.

Sedute orizzontali con meccanismo di stivaggio automatico

Maggiore sicurezza grazie alla funzione di monitoraggio periferico

Otto telecamere ad alta definizione collocate all’interno e all’esterno del veicolo consentono di rilevare i pedoni e i ciclisti e di avvertire immediatamente il conducente.

Maggiore sicurezza grazie al controllo dell’accelerazione

Un apposito sistema elimina il rischio di accelerazioni improvvise che potrebbero mettere a repentaglio la sicurezza dei passeggeri in piedi. Il cambio automatico elimina inoltre il rischio di sbandamenti.

Eccezionale facilità di accesso grazie al controllo automatico della sosta

L’adozione del controllo automatico della sosta, rileva le linee guida della superficie stradale utilizzando le funzioni di sterzata e decelerazione automatica per portare l’autobus a circa 3/6 centimetri di distanza dal marciapiede, con uno scarto di non più di 10 centimetri rispetto alla posizione ideale di fermata. Tale sistema consentirà la massima comodità di accesso per i clienti con passeggino o per quelli su sedia a rotelle.

Il massimo del comfort grazie a ITS Connect

Le funzionalità, la velocità, la puntualità e il comfort del bus sono ottimizzati grazie al sistema ITS Connect, che sfrutta la comunicazione tra veicoli e quella tra il veicolo e l’infrastruttura stradale, per garantire un viaggio sicuro e confortevole. Il sistema PTPS5, inoltre, assicura al mezzo la precedenza ai semafori rispetto agli altri veicoli.

Design

Il design si allontana dalla classica forma degli autobus convenzionali e, grazie all’adozione di LED all’anteriore e al posteriore, lo rende immediatamente riconoscibile.

Ultima modifica: 23 Ottobre 2017