T-Cross, come è fatto il city Suv Volkswagen. Spazi ampi e versatilità

13933 0
13933 0

Per ora Volkswagen l’ha mostrata al mondo intero con un evento svoltosi in contemporanea in Olanda, Cina e Brasile. La nuova T-Cross, che per le sue dimensioni ridotte (è più corta del T-Roc di 12 cm) è già stata inquadrata nel segmento dei city suv, arriverà solo a maggio 2019 e al lancio costerà poco meno di 18 mila euro.

Ma già adesso suscita attenzione e curiosità. Noi l’abbiamo vista ad Amsterdam e ci siamo pure accomodati nei sedili anteriori e in quelli posteriori. Abbiamo aperto il cofano e il bagagliaio, abbassando i divanetti. Abbiamo toccato i materiali con cui sono fatti gli interni…

Insomma tutte quelle cose che si fanno quando viene presentata una nuova vettura in forma statica, cioè senza poterla provare (lo faremo fra qualche mese). Intanto ci accontentiamo di quello che hanno comunicato i dirigenti della Casa di Wolfsburg.

Dieci nuovi SUV Volkswagen da qui al 2020

E cioè che T-Cross è uno dei dieci nuovi suv che Volkswagen sta mettendo sul mercato dal 2016 al 2020. Che verrà prodotto in Navarra (Spagna) nello stesso impianto che sforna le Polo, su cui è stato investito ben un miliardo di euro.

Che risponde alle nuove richieste del mercato mirate sui Suv compatti. Dunque, bisogna farsi trovare pronti. Infine che nel 2020 arriverà il primo suv di Volkswagen totalmente elettrico, già battezzato Id.Crozz (proprio così…).

Ma vediamo questo T-Cross più nel dettaglio. Nonostante il nome e l’aspetto è un veicolo tipicamente urbano, con la sola trazione anteriore. Dentro è comodo e spazioso anche per 5 passeggeri. Il bagagliaio si può allungare in vari modi, grazie ai divanetti posteriori scorrevoli per 14 centimetri. E si abbatte totalmente anche il sedile anteriore passeggero si può alloggiare una tavola da windsurf.

T-Cross, due benzina, un Diesel: potenza da 95 a 115 cavalli

I motori sono tre, come pure gli allestimenti. Due turbo benzina 1.0 TSI 3 cilindri da 95 e 115 cv e un turbodiesel 1.6 TDI 4 cilindri da 95 cv. Urban, Style e Advanced, gli allestimenti. Mentre oltre al cambio manuale a 5 o 6 marce è previsto anche un automatico a doppia frizione a 7 rapporti. Ma solo per le versioni TSI da 115 cv e TDI.

Molto ricca la dotazione dei sistemi di infotainment (con schermi touch da 6,5 a 8 pollici), connettività (Apple e Android), sicurezza e assistenza alla guida (adas). Già nella versione Urban, di serie troviamo: rilevatore di stanchezza del conducente, front assist, lane assist, partenza in salita, cambio di corsia con rilevamento angolo cieco, assistente uscita dal parcheggio (optional il parcheggio automatico), mentre il cruise control adattivo Acc è di serie sulle versioni Style e Advanced. I colori, di cui alcuni totalmente nuovi, sono 12, di serie cerchi da 16 pollici, in opzione da 17 e 18, anche colorati. Massima possibilità di personalizzazione combinando insieme i vari ingredienti.

Cesare Paroli

Ultima modifica: 5 Novembre 2018

In questo articolo