Super multe per gli automobilisti nel nuovo disegno di legge ‘Salvaciclisti’

3038 0
3038 0

Multe salate, da 163 fino a 651 euro, per gli automobilisti che sorpasseranno i ciclisti a meno di un metro e mezzo di distanza. È questa la novità più importante del ddl 2658, disegno di legge da poco presentato al Senato che è già stato ribattezzato ‘Salvaciclisti’.

La proposta di legge, il cui primo firmatario è il senatore Michelino Davico (Gal) e che è stata sottoscritta da oltre 60 senatori di provenienza trasversale, ha come obiettivo quello di colmare una lacuna presente da tempo nel Codice della Strada. La normativa finora ha infatti regolato in maniera molto generica il rapporto fra automobili e biciclette che percorrono lo stesso tratto di strada, senza indicare precise norme di comportamento e distanze.

Anche gli allarmanti dati sugli incidenti che coinvolgono i ciclisti sono stati uno dei motivi principali per mettere mano al Codice. Secondo la relazione che ha accompagnato il ddl ‘Salvaciclisti’, in un anno si contano 250 ciclisti morti e oltre 16mila feriti (dati Istat 2016) e “gli incidenti più gravi avvengono nell’ambito extraurbano, dove ad influire sul maggiore rischio di decesso per i ciclisti è proprio la velocità dei veicoli motorizzati”.

La definizione di una distanza minima di sicurezza da rispettare in caso di sorpasso, nello specifico 1,5 metri, è anche un modo per adeguarsi agli standard europei. In altri paesi dell’Unione, come Francia, Olanda, Danimarca e Spagna, esistono già norme che prevedono distanze precise da non violare, pena sanzioni e decurtamento di punti sulla patente.

Il ddl è al momento in mano alla commissione lavori pubblici del Senato. Nel corso dell’estate dovrebbe passare dunque alla Camera e, si augurano i suoi promotori, diventerà legge entro la fine dell’anno.

Ultima modifica: 29 Marzo 2017