Spesa carburante aumenta, ma calano consumi benzina e gasolio

3264 0
3264 0

Aumenta la spesa carburante, ma calano i consumi benzina e gasolio. Una discesa che continua. Dopo una contrazione dell’1,1% in gennaio e dello 0,4% in febbraio, in marzo vi è stato un nuovo calo dell’1,2%. Mentre il consuntivo dei primi tre mesi chiude con un calo dello 0,9%. In parallelo aumenta la spesa delle famiglie e delle imprese italiane per l’acquisto di questi carburanti, anche se lievemente.

In gennaio la maggior spesa è stata dell’1,3%, in febbraio dell’1,4% e in marzo dello 0,1%. Mentre nel primo trimestre complessivamente considerato la spesa è salita dello 0,9%.

I consumi calano e la spesa aumenta per la semplice ragione che stanno aumentando i prezzi del greggio e conseguentemente anche i prezzi alla pompa. In particolare, secondo l’elaborazione del Centro Studi Promotor sui dati ufficiali del Ministero dello Sviluppo Economico, nel periodo gennaio-marzo il prezzo medio ponderato alla pompa della benzina è salito da 1,546 euro al litro a 1,558 euro con un incremento dello 0,77%. Più consistente l’incremento per il gasolio auto il cui prezzo, tra i due periodi, è salito da 1,398 euro a 1,432 euro con un incremento del 2,4%.

13.070 miliardi spesi in tre mesi per il carburante

Il bilancio economico dei primi tre mesi vede la spesa attestarsi a quota 13.070 miliardi (12.947 nello stesso periodo del 2017). La cifra è come si vede imponente ed è costituita per 8.116 miliardi da imposte (8.154 nel primo trimestre 2017). Cioè da Iva e accise che affluiscono nelle casse dell’Erario. E da 4.954 miliardi (4.794 nel primo trimestre 2017) che vanno alla produzione e alla distribuzione dei due carburanti.

Aumenta spesa carburante, ma calano consumi benzina e gasolio

Ultima modifica: 27 Aprile 2018