Sosta camper, il futuro è digitale

1197 0
1197 0

Il turismo in libertà si conferma un trend in crescita e con un forte potenziale. Secondo i dati di Pitchup.com, piattaforma per la prenotazione di vacanze outdoor in tutta Europa, l’estate 2021 ha registrato un +70% rispetto all’anno precedente. Attrezzarsi per accogliere questi turisti, significa offrire un volano economico importante per il territorio, con ricadute positive a vantaggio delle imprese locali. 

Il Salone del Camper, giunto alla 13a edizione, è organizzato da Fiere di Parma in collaborazione con APC, Associazione Italiana Produttori Camper e Caravan. Sempre attento ai trend del settore, il Salone ha calendarizzato per il 30 marzo 2022, dalle ore 15, il primo degli eventi di avvicinamento del 2022: SaloneDelCamperLAB – Webinar “Perché e come realizzare un’area sosta camper, come comunicarla e renderla sempre più digitale”. Un autorevole panel di esperti illustrerà i numeri di questo tipo di turismo, anche attraverso case histories di successo e fornirà informazioni tecniche su come realizzare un’area di sosta e come pubblicizzarla. 

L’appuntamento apre le attività di avvicinamento al Salone del Camper, prima manifestazione di settore in Italia e seconda a livello europeo, che torna a Fiere di Parma dal 10 al 18 settembre 2022. 

Il SaloneDelCamperLAB – Webinar vedrà la partecipazione di Giorgio Palmucci, presidente Enit Ente Nazionale Italiano Turismo. Modera Sabrina Talarico, giornalista esperta di comunicazione turistica.

Sempre più open air

L’estate 2021 ha visto un incremento delle prenotazioni delle vacanze all’aria aperta. Pitchup.com, piattaforma per la prenotazione di vacanze outdoor in tutta Europa, ha registrato nel 2021 un incremento del 70% rispetto all’anno precedente. Un trend che andrà a consolidarsi nel 2022. Secondo i dati raccolti da Campeggi.com, il portale leader in Italia per campeggi e villaggi vacanze, tra ottobre e novembre 2021 le ricerche sono aumentate del 69,25% rispetto allo stesso periodo del 2020. Un dato che riflette un mood in evoluzione, dove il turismo open air incontra l’adventure travel, una nicchia in crescita costante secondo le indagini di Campeggi.com, che prevede un incremento annuale del 26,7% tra il 2020 e il 2030. Tre le esperienze preferite ci sono i percorsi a piedi, un’occasione per unire l’attività outdoor alla scoperta del territorio, nella natura e lontano dalla folla.

“Il turismo all’aria aperta è di tendenza – spiega Gloria Oppici, Project Leader Fiere di Parma -Nella moda lo sportswear sta soppiantando il classico, anche per brand di grande heritage dello stile made in Italy quali Zegna. Lo stesso sta avvenendo nello sport, sempre più praticato all’aperto, e anche nel turismo le scelte delle persone convergono verso destinazioni green, spazi immersi nella natura, nell’ottica di una maggiore attenzione alla sostenibilità anche in vacanza, ma sempre connessi”.

La riscoperta del lato green del nostro Paese si nota ormai in ogni settore. L’artista Francesca Montinaro, per la scenografia dell’Eurovision Song Contest 2022 che si terrà a Torino, ha puntato su sole, mare e giardini all’italiana, cercando di riproporre la perfetta alchimia tra natura e cultura, emblema dell’Italia.

“E’ in questo mood – prosegue Oppici – che si inserisce al Salone del Camper 2022 una sezione espositiva dedicata proprio alle dotazioni necessarie per creare aree sosta ben attrezzate, campeggi di design contestualizzati da architetti paesaggisti in grandi giardini e parchi naturali, agricampeggi con servizi ad hoc per i VR. Tutti approdi necessari perché gli amanti del turismo itinerante possano frequentare e conoscere anche gli angoli più segreti del nostro meraviglioso  paese”.

Aree di sosta tra sostenibilità e digitalizzazione

Un elenco preciso e puntuale dei motivi che dovrebbero spingere le amministrazioni a investire nelle aree di sosta e soprattutto come comunicarle. Ludovica Sanpaolesi, direttore APC, Associazione Produttori Camper, aprirà i lavori del LabWebinar entrando subito nel vivo dell’argomento e dando il via a una serie di interventi e testimonianze mirate. Daniele D’Amario, Assessore al Turismo Regione Abruzzo, si soffermerà sui finanziamenti per realizzare aree di sosta camper nelle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, per rilanciare il turismo nelle aree colpite dagli eventi sismici, mentre Gianluca Tomellini, Vice Presidente AIASC, Associazione Italiana Aree Sosta Camper, interverrà sull’importanza di norme mirate alla specificità delle aree sosta camper. Un’importante testimonianza su chi ha investito in un’area di sosta viene data da Gabriele Baldaccini, Assessore al Turismo del Comune di Camaiore (Lu), che parlerà del ritorno economico avuto dal territorio. 

Il SaloneDelCamperLAB – Webinar sarà chiuso da Giorgio Palmucci, presidente Enit che porrà l’accento sull’evoluzione del turismo open air intervenendo su “Il futuro delle imprese turistiche: innovazione, sostenibilità e digitalizzazione“.

Appuntamento al webinar mercoledì 30 marzo 2022, ore 15.00

SaloneDelCamperLAB – Webinar “Perché e come realizzare un’area sosta camper, come comunicarla e renderla sempre più digitale”.

Ultima modifica: 26 Marzo 2022

In questo articolo