Seat a metano, prova su strada. Alte prestazioni e consumi record

3908 0
3908 0

Bassi costi di percorrenza (3,5 euro per 100 chilometri), emissioni di CO2 inferiori del 25% rispetto ai motori a benzina. Messaggi chiari e forti con i quali Seat accelera in modo deciso il proprio percorso virtuoso nel campo dell’alimentazione a metano.

Seat a metano, tre modelli

La casa spagnola ha presentato tre modelli già di successo, dotati ora anche di tecnologia TGI, destinati a rappresentare una valida alternativa ai sistemi tradizionali di mobilità.

Seat a Metano, prova su strada 5

Ibiza, Arona e Leon sono tre carte strategiche che strizzano l’occhio ai giovani. Vetture alla portata di tutti in grado di soddisfare differenti esigenze e stili di vita.

E’ vero che in Italia la distribuzione del metano in alcune regioni è ancora complicata, ma i circa 1.300 punti rifornimento presenti nel Paese sono destinati a crescere, alla luce anche del recente accordo con Snam per promuovere la mobilità con l’utilizzo dei gas naturali e rinnovabili.

E a questo proposito c’è da aggiungere che è in fase di studio anche l’ipotesi che gli stessi concessionari diventino distributori. Nel nostro test drive tra Madrid ed Avila, in un ambiente molto green, tra tornanti, percorsi off road e autostrade, l’efficienza di questi modelli si è palesata in modo chiaro.

Leon, 130 cv a metano

La Leon, modello di punta, con il nuovo motore 1.5 TGI EVO, 130 cv di potenza con cambio manuale o automatico (prezzo di lancio da 21.250 euro) grazie all’introduzione di un terzo serbatoio per il gas, arriva a percorrere 440 km, oltre ai 140 garantiti dal serbatoio benzina.

Il primo SUV a gas naturale

L’Arona (prezzo scontato da 17.900 euro) ha già un primato, quello di essere il primo Suv al mondo a sfruttare la tecnologia a metano, con una autonomia di 360 km più altri 150.

Arona, primo SUV a metano

Una vettura arricchita da sistemi di assistenza alla guida anche di serie di ultima generazione. Risulta interessante la possibilità di pagamenti rateizzati a partire da 129 euro al mese per Ibiza, fino ai 159 di Arona e 169 di Leon, con anticipo medio di 4mila euro. I serbatoi del metano sono costruiti in acciaio ad alta resistenza per garantire la massima sicurezza e l’ottimizzazione della distribuzione.

Seat a metano: tre cilindri senza patemi

Sia Arona che Ibiza montano un motore tre cilindri 1.0 da 90 cavalli con cambio manuale a 6 rapporti. Il prezzo di lancio di Ibiza è di 16.530 euro e, come le sorelle più grandi, non fa avvertire differenze tra l’alimentazione a metano e a benzina.

«Assicurando vantaggi sulla tassa di proprietà e la possibilità, in alcune città, di circolare in aree Ztl, con costi stimati al chilometro inferiori fino del 50% rispetto al benzina e al 30% rispetto al diesel», ha precisato Pierantonio Vianello, direttore di Seat Italia.

Ibiza TGI, 90 cavalli

Spendere meno, con impatto ambientale molto basso, senza compromettere le prestazioni di vetture agili nei percorsi cittadini, confortevoli nelle lunghe percorrenze, con una rumorosità accettabile.

Qualità che hanno stimolato il mercato al punto che nel 2018, in Spagna, Germania e Italia le Seat a metano hanno triplicato le vendite rispetto al 2017 (da 3.924 a 11.560).

Paolo Reggianini

Ultima modifica: 13 Maggio 2019

In questo articolo