Revisione serbatoi, appello di Federmetano

151 0
151 0

Vi proponiamo una accorata e condivisibile di Federmetano relativa alla revisione serbatoi.

Se non viene approvato in tempi brevi il decreto interministeriale relativo allo snellimento del sistema di revisione serbatoi si continua a danneggiare sia l’utenza sia l’intero settore dell’autotrazione a metano creando notevoli disagi, anche economici, a un comparto già gravemente colpito dall’emergenza prezzi del gas naturale. E’ inaccettabile che il provvedimento, già condiviso con le principali associazioni di categoria e valutato positivamente dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sia ancora bloccato al Ministero Ambiente e Sicurezza Energetica”.

Dante Natali nuovo presidente Federmetano Federmetano a Oil&NonOil 2022
Dante Natali, presidente Federmetano

Revisione serbatoi, qualcosa va cambiato

La ferma posizione è del presidente di Federmetano Dante Natali, dopo mesi di stallo del decreto proposto in riferimento alla legge 8 luglio 1950 n.640, che andrebbe a snellire il sistema di revisione delle bombole a metano: sistema che oggi si basa su un meccanismo vecchio oltre 70 ani che ostacola sia gli operatori sia i proprietari di vetture a metano , questi ultimi spesso costretti a rimanere fermi per i lunghi tempi di attesa.

Revisione serbatoi

Federmetano in questi mesi ha incontrato più volte ministri ed esponenti del Governo, sollecitando il completamento dell’iter. Nello specifico, il provvedimento andrebbe a concludere l’iter normativo di semplificazione previsto dall’art. 62 bis del DL 16 luglio 2020, n.76: articolo che per diventare operativo necessita dell’adozione di una serie di adempimenti normativi, alcuni dei quali già entrati in vigore.

Bollo auto 2023 per le auto a metano

Il nostro è un appello alle Istituzioni governative – conclude il presidente Dante Natali – affinché il decreto entri in vigore quanto prima. Il settore del metano per autotrazione oggi conta più di un milione di vetture circolanti che non possono continuare a essere penalizzate anche dalla burocrazia, dopo mesi in cui il prezzo del gas aveva raggiunto livelli altissimi a causa della crisi energetica. Situazione, quest’ultima, che sta lentamente tornando alla normalità”.

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 11 Aprile 2023