Nissan X-Trail, la prova con il 1.3 benzina da 160 cavalli

4604 0
4604 0

Peso massimo, cuore compatto ma energico. Nissan X-Trail è il SUV più grande del Marchio giapponese a listino sul nostro mercato. Appena meno di 4,7 metri: grande, però non enorme, la stazza è quella di una Skoda Kodiaq o di una Alfa Stelvio. 

Nel nostro caso, alla trazione anteriore – l’integrale è disponibile sul Diesel – abbina un motore di piccola cilindrata. Il 1.3 turbo benzina da 160 cavalli (DIG-T 160) potrebbe far dubitare qualcuno. Ma il quattro cilindri di origine Mercedes, ha brio da vendere.

A fugare timori ci sono 270 Nm di coppia sin da 1.800 giri e il cambio automatico a doppia frizione a sette marce, utili a rendere più fluida la situazione.

Leggi anche: La scheda tecnica di X-Trail

In ballo ci sono 1.600 kg, non pochi per lo sport utility, che ha proprio cambiato vocazione alla sua terza generazione. Non è più un fuoristrada, ma un SUV tuttofare, con la vocazione per l’asfalto e l’ospitalità a equipaggi numerosi per lunghi viaggi.

L’allestimento del Nissan X-Trail  in prova, Tekna, è il top di gamma, con l’aggiunta nel nostro caso di tetto apribile e pelle con impunture.

Due plus, non banali, rispettivamente da 500 e 700 euro, che completano una dotazione di serie notevole e aumentano la sensazione di qualità a bordo, con un tocco di lusso. Che offre: climatizzatore automatico bi-zona, cerchi di lega da 19″, rivestimenti di pelle per il volante e i sedili riscaldabili, l’impianto hi-fi Bose, fari a Led adattivi, NissanConnect con Bluetooth e radio DAB, bagagliaio con l’apertura elettrica del portellone e  sistema Safety Shield Plus con l’assistente al parcheggio e il monitoraggio dell’attenzione, degli angoli bui e del traffico posteriore. 

Un pacchetto discreto, integrabile con l’accoppiata da 800 euro che comprende il cruise control adattivo e il sistema intelligente di mantenimento della corsia che offre il livello 2 di guida assistita (a richiesta). Il prezzo dell’esemplare in prova, privo di questi due sistemi, è di  36.550 euro.

Il tallone d’Achille è il sistema multimediale che dovrebbe garantire, oltre a un display più grande (7 pollici non sono molti) anche la compatibilità con i sistemi degli smartphone. E’ disponibile con l’allestimento N-TEC. 

Lo scenario generale comunque presenta X-Trail come un SUV adatto alle famiglia numerose o con necessità di carico. A proposito, il Flexible Luggage Board permette di stivare e organizzare molto bene il bagagliaio. Il vano presenta di una capacità che varia da 565 a 1996 litri.

La disposizione a cinque posti offre un’abitabilità notevole, ma è disponibile anche la configurazione a sette passeggeri, con le ultime due poltrone ripiegabili nel vano bagagli.

Nissan X-Trail, la prova con il 1.3 benzina da 160 cavalli 11

La vocazione più “civile” è confermata dalla struttura. X-Trail è realizzato su una piattaforma dell’Alleanza NissanRenault, la CMF. Utilizzata anche per Qashqai, rispetto al quale è 31 centimetri più lungo, o Megane, ad esempio.

Nissan X-Trail, fluido su strada

L’accoppiata motore cambio-automatico non è al fulmicotone, ma non lascia mai in difficoltà. Lo scatto nello “zero-cento”, ci è sembrato molto meglio del dichiarato (0-100 km/h in 11,5 secondi). In ogni caso più che adeguato .. Ma soprattutto è la ripresa, con ripartenze elastiche a tutte le andature sopra ai 2.000 giri, a non far preoccupare. Anzi, regala piacevole souplesse.

Il 1.3 ha buona lena, centosessanta cavalli sono una potenza notevolissima per un propulsore così compatto,  e non pretende la luna. Certo, sulle lunghe distanze non può avvicinare l’efficienza dei motori a gasolio, ma per restare tra i 10 e i 12 km/litro, praticamente in qualsiasi situazione, non serve avere un piedino fatato. La modalità Eco Mode, adatta per chi cerca di risparmiare qualche litro di verde, non frustra le qualità del piccolo milletré.

Il rollio in curva è percepibile, ma limitato e non fastidioso, X-Trail non ha ambiziosi sportive. Soprattutto il comfort è notevole, buono il lavoro di assorbimento delle sospensioni. La posizione di guida alta regala serenità. La stazza notevole in tutte le dimensioni è gestita anche dalle telecamere a 360° e dai sensori.

Nissan X-Trail, la galleria fotografica

Leggi anche: Nissan GT-R 50 di Italdesign, la versione di serie della speciale supercar

Ultima modifica: 27 Maggio 2020

In questo articolo