Moonstone, concept realizzata dallo IED per Mitsubishi

676 0
676 0

Moonstone è la concept realizzata dagli studenti del Master in Transportation Design dello IED in collaborazione con Mitsubishi. Si tratta di un crossover elettrico pensato per gli scenari di domani, con una grande attenzione e rispetto per l’ambiente.

Immaginare un futuro non troppo lontano, dove strade e territori inesplorati sono calcati da un crossover elettrico dalle prestazioni sorprendenti. La sua linea aerodinamica e la sua silenziosità lo rendono parte di un paesaggio che appare come sospeso nel tempo. Quest’auto è dotata di tecnologie all’avanguardia che la trasformano in una compagna affidabile per le esplorazioni più audaci, ma allo stesso tempo rispettosa dell’ambiente che la circonda“.

Questo il canovaccio di Mitsubishi Motors si per i diciassette studenti del Master in Transportation Design a.a.2021/22 IED Torino introducendo il brief del loro Progetto di Tesi: progettare il Crossover Mitsubishi del futuro. Un concept vehicle a zero emissioni, fortemente orientato alla performance e pronto a soddisfare i criteri di eccellenza in termini di design e di prestazioni 4×4, per attraversare terreni impervi, sia su asfalto che fuoristrada, ma che, allo stesso tempo, sia efficiente e minimizzi l’impatto sul pianeta.

Gli studenti hanno accolto la sfida sviluppando proposte individuali, tenendo conto dei desiderata del Brand nipponico. Delle diciassette presentate, la committenza ha selezionato una rosa di tre proposte, dalle quali ne è stata scelta una come base per lo sviluppo del prototipo.

I giovani designer hanno quindi lavorato in team, come in un vero e proprio centro stile, per arrivare a progettare e a realizzare Mitsubishi Moonstone, un crossover full-electric che rappresenta l’incontro tra performance e divertimento, con un’attenzione sempre alta verso l’ambiente e la sicurezza.

Mitsubishi Moonstone evoca la curiosità e l’audacia necessarie per affrontare le sfide del futuro. Futuro che riguarda anche l’utilizzo di tecnologie avanzate di progettazione virtuale tridimensionale, con cui gli studenti hanno realizzato digitalmente gli interni della concept. I render realizzati immaginano un controllo automatizzato del veicolo, grazie all’utilizzo della tecnologia drive to wire. La destrutturazione della plancia crea un’ambiente interno unico e sorprendente con un interessante gioco di pieni e vuoti.

«Moonstone è il frutto di un eccellente lavoro di squadra, della capacità di lavorare in modo trasversale e di una condivisione di competenze, valori con i quali gli studenti del Master si sono messi in gioco per realizzare il progetto più importante del loro percorso di studi.» dichiara Paola Zini, Direttore IED Torino. «Questa sfida, resa possibile anche grazie alla collaborazione con una realtà internazionale come Mitsubishi Motors, ha permesso agli studenti di realizzare la loro visione non solo da un punto di vista automobilistico, ma anche di contestualizzarla in termini di mobilità e di esigenze attuali, guardando al futuro con una prospettiva ampia e aperta, obiettivi da sempre alla base della formazione IED».

Mitsubishi Moonstone (Lunghezza: 4660 mm, Larghezza: 2000 mm, Altezza: 1680 mm, Interasse: 2700 mm) è un concept Crossover SUV full electric che guarda alla sportività e che fa da ponte tra il design italiano e la produzione automobilistica nipponica. Una lavorazione di superfici che snellisce l’oggetto e che viene enfatizzata da un color blocking capace di esaltare i lati distintivi del progetto.

Un lavoro scultoreo di pura dinamica che non nasconde aspetti tecnici, ma che anzi li esalta, a cominciare dai lidar (rilevatori radar di ostacoli) sul cofano e dai visibili fendinebbia che conferiscono al veicolo una forte identità. Il connubio continua con la calandra completamente chiusa e dipinta per comunicare la trazione elettrica, qui a quattro ruote motrici ed un taglio porta che rivisita i canoni della sportività, declinandoli con uno studio ergonomico che consenta un’eccellente vivibilità ai quattro occupanti. Pneumatici, cerchi e verniciatura sono stati sviluppati in collaborazione con Pirelli, OZ Racing e Lechler.

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 30 Marzo 2023

In questo articolo